Estensione Green pass rafforzato, disciplina sanzionatoria

Pubblicato il



Estensione Green pass rafforzato, disciplina sanzionatoria

Con circolare n. 0000385 del 4 gennaio 2022 inviata ai prefetti del Territorio, il capo di Gabinetto del ministero dell'Interno ha riepilogato, ai fini delle attività di controllo, le disposizioni di cui al Dl n. 229/2021, che hanno esteso il campo di applicazione del “Green pass rafforzato” per l'accesso ad ulteriori attività e servizi.

Super green pass: il Viminale sulle nuove disposizioni

Oltre a richiamare la nuova disciplina indicando le ultime attività per le quali, dal 10 gennaio 2022, sarà necessario il possesso del super green pass, il ministero si sofferma sull'art. 4 del Decreto legge concernente la disciplina sanzionatoria.

Il Viminale rammenta, così, che anche alle fattispecie di "nuovo conio" si applicano le disposizioni di cui all'art. 4 del Dl n. 19/2020, norma, quest'ultima, che in tema di sanzioni e controlli dispone:

  • la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 400 e mille euro;
  • la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell'esercizio o dell'attività da 5 a 30 giorni.

La previsione sulla disciplina sanzionatoria - viene altresì sottolineato nella circolare - prevede che i titolari di bar, ristoranti e altri servizi “sono tenuti a verificare che l'accesso ai medesimi avvenga nel rispetto delle misure ivi previste".

Tali soggetti - prosegue la nota - continuano infatti a rappresentare "il primo presidio di controllo, da espletare con l'osservanza delle modalità già precisate da questo Gabinetto con circolare del 10 agosto 2021”.

Da qui l'invito all'adozione, da parte dei prefetti destinatari della circolare, di ogni necessaria disposizione in materia di controlli "tenendo conto della differenziata articolazione temporale delle nuove misure e dell'esigenza di programmare i servizi con congruo anticipo rispetto alla data di applicazione delle previsioni in materia di green pass rafforzato”.

Allegati