Super green pass: dove, come e quando

Pubblicato il



Super green pass: dove, come e quando

Dal 6 dicembre entrano in vigore, in tutto il territorio nazionale, nuove misure restrittive allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus SARS-Cov-2. E sempre dal 6 dicembre anche la Provincia Autonoma di Bolzano passa in zona gialla aggiungendosi al Friuli Venezia Giulia. Tutte le altre regioni e la Provincia Autonoma di Trento restano invece nella fascia bianca.

Infine, il 6 dicembre debutta il super green pass (o green pass rafforzato) e viene esteso l'utilizzo del Green pass base.

Vediamo in dettaglio le nuove regole da rispettare, differenziate in base al tipo di Green pass posseduto.

Le novità del decreto Super Green pass

Con il decreto Super Green pass (decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172), il cui disegno di legge di conversione in legge è stato assegnato, in sede referente, alla 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali) del Senato, il Governo ha predisposto nuove misure restrittive in considerazione di un andamento epidemiologico passibile di aggravamento.

Per contrastare la nuova ondata dell'epidemia, la strategia adottata dal Governo è quella di valorizzare lo strumento delle certificazioni verdi Covid-19 come alternativa alle consuete misure di restrizione.

Il decreto infatti, oltre a prevedere l’estensione dell’obbligo vaccinale a operatori di settori particolarmente a rischio contagio, dispone:

  • la riduzione (dal 15 dicembre 2021) da 12 a 9 mesi della validità del Green pass generato dal completamento del ciclo primario di vaccinazione o della somministrazione della dose di richiamo (articolo 3);
  • l’estensione (dal 6 dicembre 2021) dell’impiego delle certificazioni verdi COVID-19 a un più ampio novero di attività e di mezzi di trasporto (articolo 4);
  • l’istituzione del Super Green pass, la certificazione verde “rafforzata” conseguita ad avvenuta vaccinazione o guarigione dal Covid (articolo 5);
  • l'impiego obbligatorio (dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022) del Green pass rafforzato nelle zone bianche, per partecipare o fruire di specifiche attività e servizi, fatti salvi i casi di esenzione espressamente previsti per dal legislatore (articolo 6);
  • il potenziamento del sistema dei controlli sul rispetto delle misure emergenziali (articolo 7 e circolare del Ministero dell'Interno 2 dicembre 2021).

Estensione del Green pass base

Dal 6 dicembre 2021 si deve essere muniti di Green pass base (ottenuto anche con vaccinazione, guarigione e in base a un test molecolare o antigenico rapido) anche per:

1) accedere ad alberghi e altre strutture ricettive, compresi i relativi servizi di ristorazione riservati ai clienti ivi alloggiati;

2) accedere a spazi adibiti a spogliatoi e docce per lo svolgimento anche di attività sportive all’aperto, con esclusione degli accompagnatori delle persone non autosufficienti in ragione dell’età o di disabilità;

3) fruire di servizi di trasporto locale, regionale, interregionale, compreso quello effettuato dalle navi e dai traghetti impiegati per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina e da e per l’arcipelago delle Isole Tremiti nonchè di servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

Il Green pass base resta non obbligatorio per i minori di età inferiore a 12 anni e i soggetti per i quali sussista una controindicazione clinica alla vaccinazione.

Super green pass nelle zone bianche

Il green pass rafforzato, richiesto dallo scorso 29 novembre 2021 in zona gialla e arancione, dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022 è obbligatorio anche in zona bianca. Più specificatamente, nella zona bianca solo i possessori di Green pass “rafforzato”, generato a seguito di vaccinazione o guarigione, possono svolgere le attività e accedere ai servizi per i quali siano previste limitazioni o sospensioni in zona gialla.

Pertanto, dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022, nella zona bianca l’accesso a spettacoli, eventi sportivi in qualità di spettatori, ristoranti al chiuso, feste (tranne quelle conseguenti a cerimonie civili e religiose), cerimonie pubbliche, sale da ballo, discoteche e locali assimilati è consentito solo ai soggetti muniti della certificazione verde “rafforzata”, oltre che ai minori di età inferiore a 12 anni e ai soggetti per i quali sussista una controindicazione clinica alla vaccinazione suddetta.

È escluso, dunque, nel suddetto periodo temporale, la possibilità di partecipare alle attività o fruire dei servizi summenzionati esibendo certificati verdi generati in base ad un test molecolare o ad un test antigenico rapido.

L'uso del green pass base resta invece ammesso per le attività - come le attività lavorative - per le quali non sono previste limitazioni specifiche e per la fruizione dei servizi di ristorazione svolti all’interno di alberghi o di altre strutture ricettive e riservati esclusivamente ai clienti ivi alloggiati, come anche l’accesso alle mense e ai servizi di catering continuativo.

Si ricorda che dal 29 novembre 2021, servizi, attività e spostamenti nelle zone gialla e arancione sono ammessi secondo le stesse condizioni e modalità previste per le zone bianche ed esclusivamente per i soggetti in possesso del Green pass rafforzato oltre che per i minori di età inferiore a 12 anni e per i soggetti per i quali sussista una controindicazione clinica alla vaccinazione. Sono esclusi i servizi di ristorazione svolti all'interno di alberghi o di altre strutture ricettive e riservati esclusivamente ai clienti ivi alloggiati, nonché le mense ed i servizi di catering continuativo su base contrattuale.

Resta salvo che nella zona bianca (salvo specifiche ordinanze locali) non è richiesta la mascherina all'aperto che è invece sempre obbligatoria nella zona gialla e arancione.

Non viene modificato il quadro delle restrizioni previsto per le zone rosse.

Controlli con l'app VerificaC19

Per ottenere il Green pass rafforzato non è necessario scaricare una nuova certificazione verde, in quanto basterà presentare il green pass da vaccinazione o da guarigione di cui si è già in possesso. Sarà l’App VerificaC19 (abilitata a farlo dal 6 dicembre 2021) a riconoscere la validità del certificato.

Provincia Autonoma di Bolzano in zona gialla

Con l'ordinanza 3 dicembre 2021 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 289 del 4 dicembre 2021 il Ministro della Salute ha emanato ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 nella Provincia Autonoma di Bolzano, in vigore dal 6 dicembre 2021.

L'ordinanza prevede che nella Provincia Autonoma di Bolzano si applicano, per un periodo di 15 giorni, salva nuova classificazione, le misure di cui alla «zona gialla» (art. 9-bis, comma 2-bis, del decreto-legge 22  aprile  2021, n. 52).

Si fornisce di seguito il quadro riepilogativo delle novità.

Green pass e super green pass a confronto

Green pass base

Cosa attesta

Validità

Vaccinazione contro il COVID-19

12 mesi (fino al 14 dicembre 2021)

9 mesi (dal 15 dicembre 2021)

Avvenuta guarigione

6 mesi

Test molecolare anche su campione salivare (con esito negativo)

72 ore dall’esecuzione del test

Test antigenico rapido (con esito negativo)

48 ore dall’esecuzione del test

Green pass rafforzato

Cosa attesta

Validità

Vaccinazione contro il COVID-19

12 mesi (fino al 14 dicembre 2021)

 

9 mesi (dal 15 dicembre 2021)

Avvenuta guarigione

6 mesi

 

Green pass base e rafforzato: attività e servizi per i quali è richiesto

Attività e servizi

Zona bianca (1)

Zona gialla (2)

Zona arancione (2)

Servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per il consumo al tavolo, se al chiuso

Rafforzato

Rafforzato

Rafforzato

Alberghi e strutture ricettive

Base

Base

Base

Servizi di ristorazione svolti all’interno di alberghi e di altre strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti ivi alloggiati e accesso alle mense e al catering continuativo su base contrattuale

Base

Base

Base

Spettacoli aperti al pubblico, competizioni ed eventi sportivi

Rafforzato

Rafforzato

Rafforzato

Musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre

Base

Base

Rafforzato

Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso, inclusi spogliatoi e docce (sono esenti gli accompagnatori di persone non autosufficienti per età o disabilità)

Base

Base

Rafforzato

Sagre e fiere, convegni e congressi

Base

Base

Rafforzato

Centri termali, esclusi gli accessi necessari all'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza e allo svolgimento di attività riabilitative o terapeutiche

Base

Base

Rafforzato

Parchi tematici e di divertimento

Base

Base

Rafforzato

Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso

Base

Base

Rafforzato

Feste per cerimonie civili e religiose

Base

Base

Rafforzato

Sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò

Base

Base

Rafforzato

Sale da ballo, discoteche, locali assimilati

Rafforzato

Rafforzato

Rafforzato

Cerimonie pubbliche

Rafforzato

Rafforzato

Rafforzato

(1) Dal 6 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022.

(2) Dal 29 novembre 2021.

Green pass base e rafforzato: trasporto

La Certificazione verde COVID-19 base (da vaccinazione, guarigione o test antigenico rapido o molecolare) all’interno del territorio italiano, consente di:

  • volare su aerei adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone;
  • viaggiare su navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
  • prendere treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo interregionale, Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità;
  • spostarsi con autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni e aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;
  • prendere autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente;
  • prendere mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale;
  • entrare nelle funivie, cabinovie e seggiovie, qualora utilizzate con la chiusura delle cupole paravento, con finalità turistico-commerciale e anche ove ubicate in comprensori sciistici.

Il green pass rafforzato (da vaccinazione o guarigione) è necessario in zona arancione per:

  • spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona arancione";
  • prendere gli impianti di risalita con finalità turistico-commerciale e anche ove ubicati in comprensori sciistici.
Allegati