Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua, gestione risorse finanziarie

Pubblicato il


Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua, gestione risorse finanziarie

L’ANPAL, con circolare n.1 del 10 aprile 2018, ha fissato le Linee guida sulla gestione delle risorse finanziarie attribuite ai fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua di cui all'articolo 118 della legge 23 dicembre 2000, n. 388.

La circolare si prefigge di fornire ai Fondi regole chiare ed aggiornate per la corretta gestione della attuale fase di lavoro.

Più nello specifico, le “Linee Guida” in questione fissano gli elementi minimi circa le modalità ed i criteri di gestione delle risorse assegnate ai Fondi che sono tenuti ad aderirvi e a tradurli, sviluppando il necessario livello di dettaglio, in specifici documenti.

Ricorda l’Agenzia che i Fondi sono tenuti ad inviare ad essa, semestralmente (il 31 luglio ed il 31 gennaio), i dati elementari relativi ai seguenti ambiti:

  1. le risorse finanziarie complessivamente utilizzate dai Fondi per le tre categorie principali di spesa (attività di gestione, attività propedeutiche e attività finalizzate alla realizzazione dei Piani formativi) ed il loro grado di attuazione anche in termini temporali;
  2. le attività realizzate attraverso i Piani formativi finanziati dai Fondi, tenendo conto delle diverse tipologie di intervento, delle caratteristiche dell’attività realizzata e del soggetto attuatore/impresa e di altre caratteristiche che vengono raccolte a livello di piano e di progetti componenti i piani;
  3. i destinatari della formazione, ovvero imprese e lavoratori coinvolti, identificati attraverso il conferimento dei codici fiscali anche tenendo conto dell’articolazione tipologica dei Piani formativi.
Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 30 giugno 2016 – Fondi interprofessionali Strumenti per il cambiamento – Schiavone