Fondo Nuove Competenze – FNC, come presentare istanza

Pubblicato il


Fondo Nuove Competenze – FNC, come presentare istanza

Si rammenta che la misura è rivolta ai datori di lavoro privati che stipulino accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro ai sensi dell’art. 88, comma 1, Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 e che, nel caso di specie, si parla di contratti collettivi di lavoro sottoscritti anche a livello aziendale o territoriale (l’accordo deve essere siglato entro il 31 dicembre 2020, ma la formazione può iniziare anche nel 2021 e, comunque, dopo l’approvazione della domanda da parte di ANPAL. Il bando non richiede che i corsi inizino prima della fine del 2020).

Dalle FAQ sul Fondo Nuove Competenze emerge che, nelle more della messa a disposizione dell’applicativo, le modalità di trasmissione della domanda di istanza di contributo e delle richieste di saldo deve avvenire tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo dedicato fondonuovecompetenze@pec.anpal.gov.it.

Non è invece, fissata una scadenza limite per la presentazione ma potranno essere trasmesse le istanze fino ad esaurimento dei fondi della dotazione.

Dalle FAQ emerge, inoltre, che non ci sono dei format da seguire per la redazione degli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro né ci sono dei format da seguire per la redazione del progetto per lo sviluppo delle competenze ma questi devono essere conformi con quanto previsto dall’art. 88, comma 1, del Decreto-Legge n. 34/ 2020, dall’art. 4 del Decreto-Legge 14 agosto 2020 n. 104 e dall’art. 3 del Decreto di attuazione nonché con i contenuti obbligatori dei progetti per lo sviluppo delle competenze, in conformità con quanto previsto con l’art. 5 del Decreto di attuazione.

Il Fondo Interprofessionale può presentare istanza cumulativa in nome e per conto delle imprese aderenti ed in tal caso l’istanza cumulativa è presentata dal legale rappresentante del Fondo Interprofessionale o da un suo delegato.

In questo caso è previsto che all’istanza cumulativa per ciascuna azienda aderente devono essere allegati i seguenti documenti:

  • l’accordo collettivo che deve essere stipulato e allegato per ogni impresa aderente;
  • il progetto formativo;
  • l’elenco dei lavoratori coinvolti.

Il Consulente del Lavoro può inoltrare le domande per le aziende da lui gestite - ovviamente con apposita delega firmata nelle forme semplificate di cui al DPR 445/2000 (sottoscrizione del legale rappresentante con allegazione del documento di identità di questi).

Infine viene specificato che le indicazioni sulle tempistiche nell’ Avviso, laddove non specificato, devono intendersi in termini di giorni di calendario.