Il CdM approva l’armonizzazione dei requisiti pensionistici di particolari categorie

Con il comunicato stampa n. 23 del 9 settembre 2013, il Consiglio dei ministri, dopo il parere favorevole del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari, ha approvato il regolamento che armonizza i requisiti minimi di accesso al sistema pensionistico per alcune tipologie di lavoratori per le quali la riforma del 2011 non aveva trovato immediata applicazione.

Si tratta di categorie - tra cui il personale viaggiante dei servizi di trasporto, alcuni lavoratori marittimi, gli sportivi professionisti, i lavoratori dello spettacolo - per le quali la particolarità dell’attività svolta richiede una declinazione specifica dei requisiti pensionistici generali e, in particolare, di quelli anagrafici e contributivi che seguiranno un adeguamento proporzionale alla speranza di vita.

Con il limitato incremento dei requisiti anagrafici e contributivi, nella maggior parte dei casi di 1 o 2 anni, le categorie interessate beneficeranno di requisiti significativamente inferiori a quelle tipiche della generalità dei lavoratori.

Si evidenzia che i quattro articoli riservati ai comparti Difesa, Sicurezza e Vigili del fuoco, sono stralciati e saranno oggetto di confronto con i sindacati di categoria.

Allegati

Links

PrevidenzaLavoro