Il Mef incontra i professionisti

I tecnici del ministero dell'Economia hanno dato il via ad una serie di incontri con i professionisti in vista del riordino del Fisco.

Mentre i Caf chiedono tempi certi che assicurino un periodo di preparazione all'avvento della dichiarazione precompilata, il Cndcec, attraverso il presidente Gerardo Longobardi, ha illustrato le criticità della norma in merito alla responsabilità per imposte, sanzioni e interessi che investe i commercialisti ed in quest'ottica solleva “il palese contrasto con il principio costituzionale di capacità contributiva e le notevoli difficoltà che si incontrerebbero per la copertura assicurativa obbligatoria”.

Al tavolo tecnico tenutosi con l'Ordine dei consulenti del lavoro assieme alla Fondazione studi, è emersa la necessità di rispettare i termini per l'approvazione di modelli e relative istruzioni dei modelli fiscali e di legare la scadenza al decreto di approvazione, tenendo conto anche delle successive rettifiche.

Quanto alla comunicazione unica la consegna ai sostituti, a detta dei consulenti, dovrebbe avvenire al 15 marzo 2015 con la scadenza della trasmissione a fine marzo, perché a fine febbraio si deve effettuare il conguaglio fiscale.

Chiesta anche la semplificazione della comunicazione unica Iva con l'innalzamento della soglia dell'obbligo a 50mila euro.

Links

Anche in

  • Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 51 - Comunicazione unica: scadenze meno rigide - M.Piz.
ProfessionistiCommercialisti ed esperti contabiliConsulenti del lavoroResponsabilità del professionistaFisco