Informazioni sugli alimenti. Disciplina sanzionatoria in un Decreto

Informazioni sugli alimenti. Disciplina sanzionatoria in un Decreto

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il Decreto legislativo n. 231 del 15 dicembre 2017, contenente la disciplina sanzionatoria applicabile nelle ipotesi di violazione delle disposizioni del regolamento n. 1169/2011, sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.

Il provvedimento interviene anche in adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del medesimo regolamento e della direttiva 2011/91/UE, introducendo norme in materia di etichettatura, presentazione e pubblicità degli alimenti.

Sono quindi disciplinate le violazioni delle disposizioni generali in materia di informazioni sugli alimenti, delle norme relative alle informazioni obbligatorie sugli alimenti preimballati e delle relative modalità di espressione, delle diposizioni relative alla vendita a distanza e delle previsioni specifiche sulle indicazioni obbligatorie.

Le violazioni regolamentate riguardano anche norme sull’elenco degli ingredienti degli alimenti, in materia di requisiti nell'indicazione degli allergeni, di indicazione quantitativa degli ingredienti, di termine minimo di conservazione, data di scadenza e data di congelamento, di indicazione del paese di origine o luogo di provenienza, di titolo alcolometrico di dichiarazioni nutrizionali di informazioni volontarie sugli alimenti

Il Decreto legislativo n. 231/2017 entrerà in vigore il 9 maggio 2018, ossia decorsi novanta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, avvenuta l’8 febbraio 2018.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Punto & Lex 12 dicembre 2017 - Sanzioni a tutela dei consumatori di prodotti alimentari, decreto approvato dal CDM – Pergolari
DirittoDiritto CommercialeDisposizioni comunitarieDiritto Internazionale