Lavoratori domestici. Assicurazione, richieste solo online

Lavoratori domestici. Assicurazione, richieste solo online

Assicurazione contro gli infortuni domestici con modalità esclusivamente telematiche dal 1° gennaio 2020 per le richieste: di prima iscrizione all’assicurazione, di iscrizione annuale per i soggetti esonerati dal pagamento del premio e di cancellazione.

Si ricorda che entro il 31 gennaio 2020 deve essere versata la quota assicurativa contro gli infortuni domestici, che da quest’anno ammonta a 24 euro annui. Si può pagare online sul sito dell’Inail al link “Pago PA”, sul sito di Poste italiane spa, delle banche e di altri prestatori di servizi (la lista è pubblicata su www.pagopa.gov.it), in tutti gli uffici postali, in banca, ricevitoria, dal tabaccaio, al bancomat, al supermercato.

Lavoratori domestici. Assicurazione, servizi telematici

Con la circolare n. 37 del 30 dicembre 2019, l’Inail fornisce indicazioni sui servizi telematici messi a disposizione, in attuazione delle previsioni normative contenute nel decreto interministeriale 13 novembre 2019 che regolamenta modalità e termini di attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 534, della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

I servizi online sono riservati ai soli utenti in possesso delle credenziali dispositive, delle credenziali rilasciate dall’Inps, della carta nazionale dei servizi (CNS) e delle credenziali Spid.

Servizio domanda di iscrizione e richiesta di avviso di pagamento. Dal 1° gennaio 2020 le persone, in possesso dei requisiti assicurativi, devono presentare all’Inail la domanda d’iscrizione esclusivamente, in via informatica, attraverso il servizio Domanda di iscrizione e richiesta di avviso di pagamento disponibile per gli utenti dotati delle credenziali dispositive.

Servizio telematico per i soggetti esonerati dal versamento del premio. La legge stabilisce che il premio assicurativo è a carico dello Stato per le persone titolari di redditi non superiori a 4.648,11 euro annui o appartenenti a un nucleo familiare il cui reddito non sia superiore a 9.296,22 euro annui. Dal 1° gennaio 2020 per ottenere la copertura assicurativa la domanda va presentata esclusivamente on line entro il 31 gennaio. Nel servizio telematico sono impostati automaticamente l’anno della dichiarazione dei redditi ai fini Irpef, l’anno di imposta e quello di percezione del reddito.

Servizio di comunicazione on line della richiesta di cancellazione. Gli assicurati che non siano più in possesso dei requisiti assicurativi sono tenuti ad inviare, in via telematica, all’Inail la richiesta di cancellazione. Dopo il compimento del 67° anno di età l’istanza non deve essere trasmessa poiché l’Inail provvede autonomamente alla cancellazione.

Allegati

LavoroSicurezza sul lavoro