Lavoratori in trasferta e trasfertisti

Pubblicato il


Lavoratori in trasferta e trasfertisti

Sul supplemento ordinario della "Gazzetta Ufficiale" n. 282 del 2 dicembre 2016 è stata pubblicata la Legge n. 225, dell’1 dicembre 2016, di conversione del D.L. n. 193/2016.

L’art. 7 quinquies fornisce l’interpretazione autentica in materia di determinazione del reddito di lavoratori in trasferta e trasfertisti in forza della quale sono da intendersi trasfertisti - con diritto all’abbattimento, anche contributivo e previdenziale, del 50% dell’indennità – i lavoratori per i quali sussistono contestualmente le seguenti condizioni:

  1. la mancata indicazione, nel contratto o nella lettera di assunzione, della sede di lavoro;

  2. lo svolgimento di un'attività lavorativa che richiede la continua mobilità del dipendente;

  3. la corresponsione al dipendente, in relazione allo svolgimento dell'attività lavorativa in luoghi sempre variabili e diversi, di un'indennità o maggiorazione di retribuzione in misura fissa, attribuite senza distinguere se il dipendente si è effettivamente recato in trasferta e dove la stessa si è svolta.

Qualora non sussistano contestualmente le suddette condizioni viene comunque riconosciuto il trattamento previsto per le indennità di trasferta.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 17 giugno 2016 - LUL infedele registrazione – Schiavone