Locazioni brevi, proroga invio dati dei contratti conclusi nel 2017

Locazioni brevi, proroga invio dati dei contratti conclusi nel 2017

La comunicazione dei dati relativi ai contratti delle locazioni brevi conclusi nel 2017 dovrà essere effettuata entro il 20 agosto 2018.

E' un provvedimento dell'agenzia delle Entrate - n. 123723 del 20 giugno 2018 – d’intesa con il Ministero dell’economia e delle finanze, a decretare lo slittamento rispetto alla scadenza del 30 giugno.

Si ricorda che le modalità dell’adempimento, relativo ai contratti ex articolo 4, commi 1 e 3, del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modificazioni dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, sono recate dal provvedimento n. 132395 del 12 luglio 2017 del Direttore dell’Agenzia delle entrate.

Esclusivamente per i dati dei contratti conclusi nel 2017

Proprio la data del rilascio delle modalità di trasmissione ha reso necessario lo slittamento della scadenza: per consentire ai soggetti tenuti all’obbligo di comunicazione di usufruire di un congruo termine per l’effettuazione dell’adempimento, esclusivamente per i dati dei contratti conclusi nel 2017, il termine per la trasmissione dei dati è prorogato ex articolo 19-octies, commi 4 e 5, del decreto-legge 16 ottobre 2017 n. 148, convertito con modificazioni dalle legge 4 dicembre 2017, n. 172.

Tale articolo prevede che per garantire un termine congruo, la proroga dei termini per l’adempimento di obblighi dichiarativi e comunicativi non possa essere superiore a sessanta giorni. Considerato che il sessantesimo giorno successivo al 12 giugno 2018 cade il giorno 11 agosto 2018 e tenuto conto che tale scadenza cadrebbe nel periodo “feriale” (in cui tutti gli adempimenti fiscali slittano al 20 agosto), il termine viene fissato al 20 agosto 2018.

Chi deve inviare i dati dei contratti

Sono tenuti all'invio i soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, compresi quelli che gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in ricerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare.

Quali dati trasmettere

I dati da comunicare telematicamente sono:

  • nome, cognome e codice fiscale del locatore;
  • la durata del contratto;
  • l’importo del corrispettivo lordo;
  • l’indirizzo dell’immobile.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com - Edicola del 18 giugno 2018 - Commercialisti chiedono più tempo per invio dati locazioni brevi - Pichirallo
FiscoAccertamentoLocazioniImmobili