Magistratura indipendente sui lavori di riforma della magistratura onoraria

Magistratura indipendente sui lavori di riforma della magistratura onoraria

Anche Magistratura Indipendente si è espressa sui recenti lavori di riforma della disciplina applicabile ai giudici onorari.

Lo ha fatto in un comunicato datato 11 marzo 2019, dove afferma di aver preso positivamente atto della conclusione dei tavoli di lavoro istituiti presso il ministero della Giustizia e della manifestata volontà “di promuovere sollecitamente una modifica legislativa orientata al migliore inquadramento e utilizzo della magistratura onoraria”.

L’auspicio dell’associazione è che vengano recepiti anche le indicazioni ed i suggerimenti formulati dai rappresentanti dell’ANM, per come condivisi anche dai rappresentanti della magistratura onoraria.

In particolare, è stata evidenziata la necessità, per migliorare la funzionalità e l’efficienza complessiva del sistema, di prevedere “un ulteriore allargamento temporale dell’impegno lavorativo richiesto ai magistrati onorari, che, su base volontaria, nell’ambito del regime transitorio dedicato ai magistrati onorari in servizio, siano disponibili a conferire un apporto superiore ai tre impegni lavorativi settimanali con le ovvie conseguenze in termini retributivi e previdenziali”.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Punto & Lex 11 marzo 2019 - Magistrati onorari: impegno per tre giorni, ferie retribuite - Pergolari
DirittoFunzioni giudiziarieMagistratiOnorariGiudice di pace