Non è diffamazione criticare prodotti altrui

La Corte di Cassazione, con una sentenza del 24 settembre 2008, la n. 36623, ha ribaltato la pronuncia con cui il Giudice di pace di Piacenza aveva condannato per diffamazione un commerciante che, alla presenza di più persone, aveva espresso apprezzamenti negativi in merito alla qualità delle vernici prodotte da un suo concorrente. Secondo i giudici di legittimità, poiché le critiche riguardavano esclusivamente il prodotto senza comportare alcun apprezzamento nei confronti del produttore, nessun reato poteva essere ascritto a carico del commerciante. Al massimo, il concorrente - precisa la Corte - avrebbe potuto fare causa per ottenere un risarcimento per concorrenza sleale, una volta verificati i presupposti dell'azione.

Allegati

Anche in

  • ItaliaOggi, p. 33 – Non è diffamazione criticare prodotti altrui - Alberici
Diritto CivileDirittoDiritto CommercialeDiritto Penale