Notai su Unioni civili

Pubblicato il

In questo articolo:


Notai su Unioni civili

I profili generali degli istituti introdotti dalla nuova legge sulle unioni civili e le convivenze di fatto - Legge n. 76/2016, in vigore dal 5 giugno 2016 - sono stati esaminati dal Notariato in una nota contenuta nel CNN Notizie del 20 giugno 2016.

Nello scritto viene, in primo luogo, sottolineato come le discipline dettate per le unioni civili e per le convivenze siano tra di loro strutturalmente diverse, e ciò in considerazione della diversa qualità giuridica del rapporto regolato.

Si evidenzia, in particolare, che sulla base delle disposizioni della Legge “Cirinnà” il rapporto discendente dalle unioni civili sia regolato come un rapporto qualitativamente più vincolante per le parti, con maggiori diritti e doveri, accostato e sostanzialmente disciplinato, per molti aspetti, come il matrimonio nonostante le differenze non trascurabili.

Per contro, la convivenza di fatto è caratterizzata da una minore vincolatività del rapporto; questo nonostante la “stabilità” del rapporto stesso, la cui regolamentazione è rimessa all’autonomia delle parti conviventi attraverso, soprattutto per quel che concerne i rapporti patrimoniali, la sottoscrizione di un contratto di convivenza.

Iniziativa notai di Milano

Si segnala, altresì, che sul tema delle unioni civili e delle novità introdotte dalla Legge n. 76 del 20 maggio 2016, i notai del Consiglio Notarile di Milano hanno organizzato un apposito aperitivo informativo.

L’iniziativa si terrà il 23 giugno, dalle ore 18 alle ore 20, presso l’enoteca "Bicerìn" in Via Panfilo Castaldi 24, Milano, in occasione della Milano Pride Week.

Allegati