Prestazioni pensionistiche all’estero, accertamento esistenza in vita 2018

Prestazioni pensionistiche all’estero, accertamento esistenza in vita 2018

Con messaggio n. 4077 del 2 novembre 2018, l’INPS ha comunicato che, anche per l’anno 2018, l’accertamento generalizzato dell’esistenza in vita per il pagamento delle prestazioni pensionistiche all’estero verrà condotto in due fasi distinte in rapporto ai Paesi di residenza dei beneficiari.

La prima fase, che è stata avviata ad ottobre 2018 e terminerà a marzo 2019, riguarderà i trattamenti pensionistici erogati a pensionati residenti in Africa, Australia (Oceania) ed Europa, ad esclusione dei Paesi Scandinavi, dei Paesi dell’Est Europa e degli Stati limitrofi.

Per questi Paesi, le comunicazioni sono state inviate ai pensionati nel corso del mese di ottobre 2018 e i pensionati dovranno far pervenire le attestazioni di esistenza in vita entro il 12 febbraio 2019.

Qualora l’attestazione non sia prodotta, il pagamento della rata di marzo 2019 avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza e, in caso di mancata riscossione personale o di mancata produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 marzo 2019, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di aprile 2019.

La seconda fase, che si svolgerà da febbraio a luglio 2019, riguarderà i pensionati residenti in Sud America, Centro America, Nord America, Asia, Estremo Oriente, Paesi Scandinavi, gli Stati dell’Est Europa e Paesi limitrofi.

Per tali Paesi, le comunicazioni saranno inviate ai pensionati a febbraio 2019 ed i pensionati dovranno far pervenire le attestazioni di esistenza in vita entro i primi giorni di giugno 2019.

Anche in questo caso, qualora l’attestazione non sia prodotta, il pagamento della rata di luglio 2019 avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza e, in caso di mancata riscossione personale o di produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 luglio 2019, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di agosto 2019.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 21 dicembre 2017 – Detrazioni per carichi di famiglia per pensionati residenti all’estero – Schiavone
LavoroPrevidenza