Premi assicurativi Inail invariati

Pubblicato il


Premi assicurativi Inail invariati

L'Inail con la circolare n. 7 del 7 marzo 2016 ridetermina i limiti minimi di retribuzione imponibile giornaliera per il calcolo dei premi assicurativi per l’anno 2016.

Il documento di prassi si articola in tre sezioni che si occupano:

- dei premi ordinari,

- dei premi speciali unitari,

- del profilo risarcitorio.

Premi inail invariati per l'anno 2016

Dalla lettura della corposa circolare Inail n. 7 del 2016 emerge che i premi assicurativi sul costo del lavoro dell'anno 2016 non aumenteranno.

In base alla variazione Istat sulla quale avviene l'aggiornamento annuale dei premi, che è risultata negativa (-0,1%), tali premi assicurativi si sarebbero dovuti ridurre per l'anno in corso. Tuttavia, la legge di Stabilità 2016 ha neutralizzato gli effetti di tale variazione cosicché, per il 2016, i premi Inail resteranno invariati alla stessa misura del 2015.

Minimale di retribuzione giornaliera

I valori minimi di retribuzione giornaliera devono essere annualmente rivalutati in relazione all’aumento dell’indice medio del costo della vita accertato dall’Istat.

Relativamente alla suddetta rivalutazione dei limiti minimi di retribuzione giornaliera, la Legge 208/2016 ha disposto che “con riferimento alle prestazioni previdenziali e assistenziali e ai parametri ad esse connessi, la percentuale di adeguamento corrispondente alla variazione che si determina rapportando il valore medio dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, relativo all’anno precedente il mese di decorrenza dell’adeguamento, all’analogo valore medio relativo all’anno precedente non può risultare inferiore a zero”.

Pertanto, considerato che nell’anno 2015 la variazione percentuale degli indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati accertata dall’Istat è risultata pari a – 0,1%, i limiti minimi di retribuzione giornaliera per la generalità dei lavoratori dipendenti da valere per l’anno 2016 rimangono invariati rispetto a quelli dell’anno 2015.

Valori per il 2016

Si ricorda che il limite minimo del 2015 è stato pari a euro 47,68, cioè il 9,5% dell'importo del trattamento minimo mensile di pensione a carico del fondo pensioni lavoratori dipendenti in vigore al 1° gennaio 2015 (pari a 501,89 euro mensili). Nella circolare n. 7/2016, l'Inail spiega che tale misura resta confermata per l'anno 2016 e che, rapportato a mese, ossia calcolato a 26 giorni, il minimale assume valore di euro 1.239,68.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola 29 gennaio 2016 - Minimali e massimali INPS 2016 – Schiavone