Prevenzione infortuni, modello di domanda OT23 per il 2022

Pubblicato il


Prevenzione infortuni, modello di domanda OT23 per il 2022

L'INAIL ha pubblicato, lo scorso 30 luglio, il modello di domanda OT23 per la riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione per l’anno 2022.

Il nuovo modello, con la guida alla compilazione, è scaricabile sul sito istituzionale dell'INAIL, nella sezione della modulistica "Moduli e modelli – Assicurazione – Premio Assicurativo" e disponibile in allegato alla presente notizia.

Riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione

L’art. 23 delle Modalità per l’applicazione delle Tariffe (decreto interministeriale del 27 febbraio 2019) premia l'azienda virtuosa che effettua interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro aggiuntivi rispetto a quelli previsti dalla normativa, riconoscendole una riduzione del tasso medio di tariffa dei premi assicurativi da versare all'INAIL.

Per accedere alla riduzione, l’azienda deve presentare domanda telematica sul sito www.inail.it, sezione Servizi Online, entro il 28 febbraio 2022.

Non è richiesta alcuna anzianità dell’attività assicurata nella posizione assicurativa territoriale (PAT) purchè gli interventi migliorativi siano realizzati nell’anno precedente quello di presentazione della domanda. Di conseguenza, per il 2022, l’azienda dovrà indicare sul modulo di domanda gli interventi attuati nel corso del 2021.

Riduzione del tasso medio di tariffa: interventi migliorativi premiati

Non tutti gli interventi danno diritto alla riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione, ma solo quelli tassativamente "validati" dall'INAIL in funzione della loro "valenza prevenzionale".

Gli interventi previsti dalle diverse sezioni del modulo di domanda sono i seguenti:

  • Sezione A, prevenzione degli infortuni mortali (non stradali): a-1: ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento; a-2: prevenzione del rischio di caduta dall’alto; a-3: sicurezza macchine e trattori; a-4: prevenzione del rischio elettrico; a-5: prevenzione dei rischi da punture di insetto;
  • Sezione B, prevenzione del rischio stradale;
  • Sezione C, prevenzione delle malattie professionali (c-1: prevenzione del rischio rumore, c-2: prevenzione del rischio chimico, c-3: prevenzione del rischio radon, c-4: prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici, c-5: promozione della salute, c-6: prevenzione del rischio microclimatico);
  • Sezione D: formazione, addestramento, informazione e: gestione della salute e sicurezza: misure organizzative;
  • Sezione F: gestione delle emergenze e DPI

Ad ogni intervento è attribuito un punteggio. Per ottenere la riduzione del tasso medio di tariffa si devono effettuare interventi per un punteggio totale pari almeno a 100.

Se all’interno di una PAT sono presenti più voci, appartenenti a diversi settori produttivi, prevale il settore produttivo a cui è assegnato un punteggio maggiore.

Gli interventi migliorativi possono essere realizzati anche in più PAT dell’azienda.

Riduzione del tasso medio di tariffa: novità 2021

Nel comunicato stampa del 30 luglio 2021, l'INAIL ha evidenziato le novità del modello di domanda OT23, che riguardano:

  • l’inserimento dell’intervento C-6.1 sulla mitigazione dello stress termico negli ambienti di lavoro “severi caldi” (ad es. acciaierie, fonderie, ecc.) e la reintroduzione dell’intervento relativo all’adesione al programma Responsible Care di Federchimica, denominato E-18;
  • la previsione del noleggio o del leasing delle macchine per gli interventi A-3.2 (sostituzione di macchine obsolete) e C-4.2 (automazione di fasi operative che comportano la movimentazione manuale dei carichi), escluso, invece, per gli interventi B-5, B-6, B-8 e B-9 (installazione di dispositivi idonei alla prevenzione del rischio stradale a bordo dei veicoli aziendali).

Riduzione del tasso medio di tariffa: accoglimento della domanda

La riduzione è concessa subordinatamente alla verifica della regolarità contributiva del datore di lavoro richiedente, che deve sussistere alla data di adozione del provvedimento di accoglimento della domanda di riduzione del tasso per prevenzione.

L'azienda inoltre (nel suo complesso e non alle sole PAT oggetto della domanda) si impegna ad osservare le norme in materia di prevenzione infortuni e di salute sul lavoro ossia tutte le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di salute sul lavoro con riferimento alla situazione presente alla data del 31 dicembre 2021.

Alla domanda va allegata, a pena di inammissibilità, entro il 28 febbraio 2022, la “Documentazione ritenuta probante” dall'INAIL, utilizzando l’apposita funzionalità disponibile nei Servizi online.

Riduzione del tasso medio di tariffa: come si applica

Nei primi due anni dalla data di inizio attività della PAT la riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione è applicata nella misura fissa dell’8%. La riduzione ha effetto solo per l’anno di presentazione della domanda ed è applicata in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno, in egual misura a tutte le voci della PAT.

Dopo il primo biennio di attività, la riduzione viene calcolata invece considerando il numero dei lavoratori-anno del triennio della medesima PAT nel seguente modo:

Lavoratori anno del triennio della PAT (Npat) 

Percentuale di riduzione applicata

Fino a 10

28%

Da 10,01 a 50

18%

Da 50,01 a 200

10%

Oltre 200

5%

In caso di accoglimento, la riduzione riconosciuta ha effetto per l’anno in corso alla data di presentazione dell’istanza ed è applicata in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno.

Allegati