Privacy: PagoPA si adegua alle misure richieste a tutela degli utenti

Pubblicato il


Privacy: PagoPA si adegua alle misure richieste a tutela degli utenti

Dopo i rilievi sollevati dal Garante Privacy nel parere rilasciato sul Dpcm per l’emissione delle certificazioni verdi Covid-19, PagoPA adotterà, per l’App IO, le misure indicate dall’Autority a tutela degli utenti.

Lo ha reso noto il Garante per la protezione dei dati personali con comunicato del 16 giugno 2021.

Nel predetto parere – si rammenta - l’impiego dell’App IO come strumento a disposizione dei cittadini per recuperare i green pass era stato rinviato a causa di alcune criticità di ordine generale riscontrate sul funzionamento dell’applicazione.

Misure a tutela della privacy, App IO sbloccata

A fronte delle indicazioni date dall’Autorità, la società ha ora previsto una serie di interventi tecnici a tutela della privacy dei cittadini, alla luce dei quali il Garante ha ritenuto che siano venute meno le ragioni del blocco dei trattamenti effettuati dall’App che prevedono l’interazione con Google e Mixpanel.

Nella nota del Garante, si apprende che la decisione di sblocco è stata presa all’esito delle interlocuzioni avute con PagoPA e degli sforzi intrapresi da quest’ultima società al fine di porre tempestivo rimedio alle criticità formulate dal Garante nel suo recente provvedimento e ottemperare alle prescrizioni date.

Il blocco del trattamento, per contro, rimarrà per i dati raccolti e archiviati da Mixpanel, che non potranno più essere usati, ma esclusivamente conservati fino al termine dell’istruttoria dell’Autorità. Viene evidenziato, in proposito, l’impegno di PagoPA a minimizzare i dati degli utenti trasmessi a Mixpanel.

Agli interessati, che verranno adeguatamente informati, verrà richiesto il preventivo consenso al trasferimento dei dati.

Secondo quanto si apprende, inoltre, è stata disposta la disattivazione:

  • delle funzioni che consentivano di risalire all’ubicazione dell’utente attraverso il suo IP;
  • dei servizi di Google non necessari, con contestuale adozione di idonee misure in modo che il contenuto degli avvisi ai cittadini non venga più conosciuto da Google.

Dal 9 luglio 2021, gli utenti potranno scegliere quali servizi attivare sull’App IO tra quelli disponibili e finora attivati tutti di default.

App IO per i Green pass: Garante e minSalute valuteranno le modalità di utilizzo

Spetterà al Garante vigilare sull’adozione delle predette misure e valutare l’adeguatezza delle garanzie assicurate da PagoPA per i trasferimenti di dati in Paesi extra Ue.

Sulla base delle nuove garanzie – si legge nelle conclusioni del comunicato – “l’Autorità valuterà, con il Ministero della salute, le modalità per permettere l’utilizzo dell’App IO anche per il green pass”.

Allegati