Processo telematico: nuovi strumenti per l’avvocato

Processo telematico: nuovi strumenti per l’avvocato

Le attività processuali per via telematica richiedono strumenti informatici che garantiscano l'identità dell'avvocato e la segretezza degli atti.


Indirizzo di posta elettronica certificata (PEC)

  • E’ un sistema di comunicazione che aggiunge all’email sicurezza e certificazione della trasmissione così da rendere i messaggi opponibili a terzi. La PEC consente di inviare e ricevere messaggi e allegati con lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento.


Firma digitale

  • E' un certificato che permette di sottoscrivere digitalmente un documento assumondene la paternità. Tipicamente è contenuto in un supporto definito token (chiavetta Usb o smart card con chip). All'interno del token di solito si trova anche un secondo certificato di autenticazione per associare dispositivo e utilizzatore ai fini del riconoscimento sul web. [rif. normativo: art. 24 CAD (D.Lgs 82/2005 e ss.mm.)]


Programma Redattori Atti

  • E' lo strumento informatico che crea la "busta telematica" per il deposito degli atti. La busta telematica, o busta xml, compila un file che, accompagnato agli atti allegati, permette alla cancelleria di identificare, individuare ed indirizzare il contenuto nel fascicolo virtuale. Molti redattori atti sono disponibili gratuitamente.


Punto di Accesso (PDA)

  • E’ la struttura che fornisce agli avvocati i servizi di consultazione e di trasmissione telematica degli atti, ossia permette l’inserimento nel circuito processuale. Per accedere ai servizi è necessario essere titolari di un certificato di autenticazione. I Punti di Accesso sono censiti dal Ministero della Giustizia.


Il Portale dei Servizi Telematici

  • E’ il sistema online– disciplinato dall’art. 6 del D.M. 21 febbraio 2011 n. 44 e dall'art 5 del Provvedimento 18 luglio 2011– che fornisce un unico accesso ai servizi resi disponibili dal Ministero della Giustizia,
    per attività collegate al processo (per ora, soprattutto in materia civile) come la consultazione dei registri.

In particolare, il Portale rende disponibili:

  • Schede Pratiche per l’uso dei servizi
  • News
  • Documenti normativi
  • Applicazioni
  • Informazioni in forma anonima sullo stato dei procedimenti
  • Catalogo dei servizi telamtici attivi per ogni ufficio
  • Elenco dei punti di accesso autorizzati
  • Link ad altri servizi quali il “Portale delle procedure concorsuali” e il “Servizio online giudici di pace”

 

DirittoInformatica giuridica
festival del lavoro