Ravvedimento rata non pagata: ecco i codici tributo

Pubblicato il



Con la risoluzione n. 25 del 4 marzo 2014, l’agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento - con F24 - di sanzioni e interessi dovuti, in caso di ravvedimento, sugli importi rateizzati a seguito di definizione dell’accertamento, accertamento con adesione, conciliazione giudiziale e mediazione.

I codici:

- ravvedimento su importi rateizzati relativi a tributi erariali - 9946 (sanzione), 1984 (interessi)

- ravvedimento su importi rateizzati relativi all’addizionale comunale Irpef - 9947 (sanzione), 1985 (interessi)

- ravvedimento su importi rateizzati relativi all’addizionale regionale Irpef - 9948 (sanzione), 1986 (interessi)

- ravvedimento su importi rateizzati relativi all’Irap - 9949 (sanzione), 1987 (interessi).

La tabella riportata nella risoluzione indica, oltre ai codici tributo da esporre nell’F24 nella sezione “Erario” in corrispondenza degli “Importi a debito versati", anche le modalità di compilazione degli altri campi.

Ravvedimento

Si ricorda che contro la decadenza dal beneficio della rateazione in caso di mancato pagamento anche di una sola delle rate, diverse dalla prima, c’è la possibilità di ravvedersi entro il termine di pagamento della rata successiva. Il ravvedimento è utilizzabile anche in caso di ritardo nel versamento delle somme dovute a seguito dell’accordo di mediazione, che soggiacciono anch’esse alla decadenza in seguito del mancato pagamento anche di una sola delle rate successive alla prima.
Allegati Links Anche in
  • Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 22 - Via libera ai ravvedimenti sulle rate da accertamento e mediazione