Regime di adempimento collaborativo, modificato il modello di adesione

Pubblicato il



Regime di adempimento collaborativo, modificato il modello di adesione

Con il provvedimento n. 153271/ 2022 del 4 maggio 2022, il Direttore delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha apportato alcune modifiche al Modello di adesione al regime di adempimento collaborativo approvato con Provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prott. n. 54237 e 54749 del 14 aprile 2016, pubblicati in pari data sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

Gli aggiornamenti si sono resi necessari alla luce delle modifiche intervenute con l’emanazione del Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 31 gennaio 2022 e con l’entrata in vigore delle disposizioni contenute all’articolo 20, comma 1, del Decreto legge n. 119 del 23 ottobre 2018.

In particolare:

  • il Decreto MEF 31 gennaio 2022, per gli anni 2022, 2023 e 2024, ha esteso la possibilità di accesso al regime di adempimento collaborativo ai contribuenti che conseguono un volume di affari o di ricavi non inferiore a un miliardo di euro;

  • l’articolo 20, comma 1, del Dl n. 119 del 23 ottobre 2018, ha inserito il nuovo comma 6-bis all’articolo 70-duodecies del Dpr 26 ottobre 1972, n. 633, al fine di introdurre una ulteriore previsione di estensione dei requisiti soggettivi di accesso al regime, dedicata ai partecipanti a Gruppi IVA; tale estensione, peraltro, opera anche nell’ipotesi in cui l’opzione per il Gruppo IVA venga esercitata da un soggetto che abbia già aderito al regime di adempimento collaborativo.

L’Agenzia delle Entrate è, così, intervenuta al fine di recepire le suddette modifiche nel modello di adesione al regime, modificando quello approvato con i precedenti provvedimenti dell'anno 2016.

Specificatamente, è stata modificata e integrata la sezione “Dichiarazione del possesso dei requisiti”; inoltre è stata inserita la nuova sezione “Dati relativi al Gruppo IVA”.

Allegati