Ricorsi al Tar Pronti i codici per versare il contributo unificato

Pubblicato il

In questo articolo:



Ricorsi al Tar Pronti i codici per versare il contributo unificato

Con la risoluzione n. 123/E del 12 ottobre 2017, l'Agenzia delle Entrate ha istituito i nuovi codici tributo, da utilizzare - tramite il modello F24 – per attuare il versamento del contributo unificato per i ricorsi proposti dinanzi al giudice amministrativo.

La risoluzione agenziale attua la previsione dell'articolo 192, comma 2, del Dpr 115/2002, il quale stabilisce che, per i ricorsi proposti dinanzi al giudice amministrativo, il contributo unificato è versato con modalità stabilite con decreto del Mef, sentito il presidente del Consiglio di Stato. Il decreto dell'Economia del 27 giugno 2017, pubblicato nella GU n. 167/17, stabilisce che il contributo unificato dovuto per i ricorsi promossi dinanzi al giudice amministrativo sia versato con le modalità stabilite all'articolo 17 del Decreto legislativo n. 241/97, esclusa la compensazione.

5 nuovi codici tributo

Per consentire il versamento del suddetto contributo unificato, tramite il modello F24 ELIDE da presentarsi esclusivamente con modalità telematiche, la risoluzione n. 123/E/2017 ha istituito i seguenti codici tributo:

  • GA01” - ricorsi al giudice amministrativo
  • GA02” - ricorsi incidentali al giudice amministrativo
  • GA03” - motivi aggiunti ai ricorsi al giudice amministrativo
  • GA04” - ricorsi straordinari al presidente della Repubblica
  • GA05” - ricorsi straordinari al presidente della Regione siciliana”. 

I nuovi codici tributo saranno operativi a decorre dal 1° novembre 2017.

Allegati Links