ETS. Contributo per acquisto di ambulanze e beni strumentali

Pubblicato il

In questo articolo:



ETS. Contributo per acquisto di ambulanze e beni strumentali

Con decreto direttoriale del 28 ottobre 2022, n. 297, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha previsto la ripartizione delle quote di contributo riferite all’annualità 2020, in favore degli Enti del Terzo Settore.

In particolare, le quote di contributi sono destinate alle Associazioni di volontariato ed Onlus che hanno presentato istanza per gli acquisti di autoambulanze, autoveicoli per attività sanitarie, beni strumentali ovvero beni da donare a strutture sanitarie pubbliche, ai sensi del decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 16 novembre 2016.

Le risorse sono così ripartite:

  • euro 5.037.500,00 da destinare agli acquisti o acquisizioni di ambulanze. Tuttavia, a seguito della riassegnazione del contributo spettante all’Associazione “Gruppo Fratres Gabriella Misterbianco (CT)”, all’importo deve essere sottratta la somma di euro 1.909,03. Dunque, il totale per gli acquisti o acquisizioni di ambulanze è pari a 5.035.590,97;
  • euro 2.325.000,00 da destinare agli acquisti o acquisizioni di beni strumentali;
  • euro 387.500,00 da destinare agli acquisti di beni donati a strutture sanitarie pubbliche.

Suddivisione elenchi

Gli importi dei contributi, da ripartire alle associazioni beneficiarie e alle tre reti associative, ANPAS, Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia e Croce Rossa Italiana sono riportati in tre distinti elenchi.

Diversamente, gli importi attribuiti alle singole associazioni beneficiarie facenti parte delle reti associative, sono stati suddivisi in nove elenchi, tre per ciascuna rete associativa e per tipologia di acquisti.

Allegati