Sblocca cantieri: ulteriori misure in favore dei territori colpiti dal sisma

Sblocca cantieri: ulteriori misure in favore dei territori colpiti dal sisma

Nel Ddl di conversione del Decreto-legge “sblocca - cantieri, per come approvato, con modificazioni, dal Senato, sono ricomprese rilevanti novità anche per quel che concerne le disposizioni relative ai diversi eventi sismici che hanno colpito il Territorio. 

Il provvedimento, nel frattempo, è approdato alla Camera, in vista della sua definitiva approvazione che, si rammenta, dovrà avvenire entro il 17 giugno 2019.

Sisma Centro Italia: ZFU ai professionisti, proroga adempimenti fiscali e contributivi

Diversi interventi riguardano i territori colpiti dal sisma del 2016 e si sostanziano:

  • nella proroga, fino al 31 dicembre 2019, delle esenzioni dalle imposte di registro e di bollo;
  • nella previsione di nuove assunzioni di personale da parte dei comuni del cratere;
  • nell’estensione, ai professionisti, dei benefici della zona franca urbana istituita dal D.L. n. 50/2017;
  • nel differimento, al 15 ottobre 2019, del termine per l’effettuazione degli adempimenti e versamenti fiscali e contributivi sospesi;
  • nella precisazione dell'ambito operativo dell'esenzione da alcuni tributi locali, disposta dalla legge di bilancio 2019, per le attività economiche aventi sede nei comuni colpiti;
  • nell'affidamento di servizi tecnici "sottosoglia";
  • nell'attribuzione ai comuni delle istruttorie relative agli edifici con danni lievi o gravissimi;
  • nell'autorizzazione all'installazione di strutture abitative temporanee ed amovibili, da parte dei proprietari degli immobili inagibili, nelle zone maggiormente colpite dagli eventi sismici in questione.

Eventi sismici Molise ed Etna

Per quanto riguarda gli eventi sismici della regione Molise e dell'area Etnea, sono state introdotte le seguenti novità:

  • modifica della disciplina sulle tipologie di danni agli edifici e dei relativi interventi di ricostruzione e sulla procedura per la concessione e l'erogazione dei contributi;
  • autorizzazione, per i comuni colpiti dagli eventi sismici del 16 agosto 2018 e del 26 dicembre 2018, all’assunzione, per gli anni 2019 e 2020, di personale con contratto di lavoro a tempo determinato o, limitatamente allo svolgimento di determinati compiti, di lavoro autonomo di collaborazione coordinata e continuativa, in deroga alla vigente normativa;
  • concessione, per gli anni 2019 e 2020, di un contributo ad alcune categorie di imprese, insediate in alcuni comuni ricadenti nella città metropolitana di Catania.

Ulteriori modifiche riguardano, di seguito, il Codice della protezione civile, per quanto riguarda i criteri da seguire nell'emanazione dei provvedimenti adottati in conseguenza di eventi calamitosi e finalizzati al ristoro dei soggetti danneggiati.

Infine, si segnala la previsione che sancisce l’impignorabilità delle risorse pubbliche assegnate per la ricostruzione dei territori colpiti dagli eventi sismici del 2009 in Abruzzo, del 2012 in Emilia– Romagna, Lombardia e Veneto, e del 2016 in Italia centrale, nonché l’estensione, ai comuni di Lombardia e Veneto colpiti dal sisma del 2012, della proroga al 31 dicembre 2019 riguardante l'esenzione dall’applicazione dell'IMU.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola 7 giugno 2019 - Conversione sblocca-cantieri. Sì del Senato - Pergolari
DirittoDiritto AmministrativoSemplificazione amministrativa