Sconto obbligatorio per le scatole nere ma occhio alle norme sul controllo dei lavoratori

Sconto obbligatorio per le scatole nere ma occhio alle norme sul controllo dei lavoratori

La legge annuale per il mercato e la concorrenza n. 124 del 4 agosto 2017 - che entrerà in vigore il prossimo 29 agosto - inserisce l’art. 132-ter nel Codice delle assicurazioni private (D.Lgs. n. 209/2005) il quale prevede l’obbligo per le imprese di assicurazione di praticare uno sconto in presenza di almeno una delle seguenti condizioni:

  1. nel caso in cui, su proposta dell'impresa di assicurazione, i soggetti che presentano proposte per l'assicurazione obbligatoria accettano di sottoporre il veicolo a ispezione da eseguire a spese dell'impresa di assicurazione;
  2. nel caso in cui vengono installati, su proposta dell'impresa di assicurazione, o sono già presenti e portabili meccanismi elettronici che registrano l'attività del veicolo, denominati "scatola nera" o equivalenti, ovvero ulteriori dispositivi, individuati, per i soli requisiti funzionali minimi necessari a garantire l'utilizzo dei dati raccolti, in particolare, ai fini tariffari e della determinazione della responsabilità in occasione dei sinistri, con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della norma;
  3. nel caso in cui vengono installati, su  proposta dell'impresa di assicurazione, o sono già presenti, meccanismi elettronici che impediscono l'avvio del motore qualora sia riscontrato nel guidatore un tasso alcolemico superiore ai limiti stabiliti dalla legge per la conduzione di veicoli a motore.

Il risparmio “sicuro” sull’assicurazione dovrebbe portare ad un aumento delle installazione delle c.d. black box anche sulle flotte aziendali.

Tuttavia, nel caso di specie, occorre ricordare che prima di procedere ad installare le scatole nere sulle auto aziendali in uso ai dipendenti, occorre rispettare le norme:

  • dell’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori (Legge n. 300/70);
  • del Codice Privacy (D.Lgs. n. 196/2003).

Quindi, il primo passo da fare prima di procedere è cercare l’accordo con le RSU/RSA se presenti in azienda o, in mancanza di accordo, chiedere l’autorizzazione amministrativa all’Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 7 agosto 2017 – Legge sulla concorrenza: novità per avvocati, notai, ingegneri e dentisti – Schiavone
DirittoLavoro