Sicurezza, bando Isi 2015

Pubblicato il


Sicurezza, bando Isi 2015

Dal 1° marzo 2016 e fino alle ore 18,00 del 5 maggio 2016, è possibile per le imprese che investono in sicurezza accedere alla procedura informatica per la compilazione della domanda del bando Isi 2015 dell'Inail.

Come è stato illustrato in conferenza stampa dal presidente dell'Istituto, De Felice, alla presenza del ministro del Lavoro, Poletti, vengono messi a disposizione delle imprese, per investimenti volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza del lavoro, più di 276 milioni di euro a fondo perduto.

Bando Isi: in cosa consiste

Gli incentivi Isi – ripartiti su singoli avvisi regionali pubblicati sul portale dell’Inail – vengono riconosciuti alle imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura.

L'agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione degli interventi. Il contributo è compreso tra un minimo di 5.000 euro e un massimo di 130.000.

Il finanziamento è a fondo perduto e viene assegnato fino ad esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

Il bando Isi 2015 si snoda attraverso 3 fasi.

Prima fase: inserimento online del progetto

A partire dal 1° marzo 2016 e fino alle 18.00 del 5 maggio 2016, le imprese registrate - in possesso delle nuove credenziali per i servizi online Inail (nome utente e password) – possono disporre di un’applicazione informatica per la compilazione della domanda attraverso la sezione “accedi ai servizi online”.

Le imprese sprovviste delle nuove credenziali possono iscriversi sul portale Inail accedendo alla sezione “Registrati”, entro e non oltre le ore 18 del 3 maggio 2016.

Le imprese non soggette ad obbligo assicurativo possono iscriversi sui “Servizi online” alla voce “Utente generico”.

Seconda fase: inserimento del codice identificativo

A partire dal 12 maggio 2016, le imprese che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista e salvato definitivamente la propria domanda, possono effettuare il download del proprio codice identificativo, necessario per poter inoltrare la domanda.

Terza fase: invio del codice identificativo (click-day)

Come indicato nella presentazione del bando, per l’invio delle domande di contributo, a partire dal 19 maggio 2016 saranno pubblicati la data e gli orari di apertura e chiusura dello sportello informatico.

Links Anche in
  • eDotto.com – Edicola 22 dicembre 2015 - Bando ISI 2015: domande dal 1° marzo al 5 maggio 2016 – Redazione eDotto