Sport bonus 2019, presentazione istanze seconda finestra

Pubblicato il



Sport bonus 2019, presentazione istanze seconda finestra

L’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha comunicato, con avviso pubblicato sul sito istituzionale, l’apertura dei termini per la presentazione delle istanze di accesso alla seconda finestra dello Sport Bonus 2019.

La misura agevolativa è regolata dal Dpcm del 30 aprile 2019, contenente le regole attuative del tax credit per le erogazioni liberali effettuate nell’anno in corso per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche.

Sport bonus 2019, in cosa consiste l’agevolazione

Lo Sport Bonus è stato introdotto dalla Legge di Bilancio 2019 (articolo 1, commi 621 – 626 della Legge n. 145/2018).

L’agevolazione assume la forma di un credito d'imposta, che è riconosciuto nella misura del 65% delle erogazioni effettuate nel 2019.

Essa spetta alle persone fisiche e agli enti non commerciali nel limite del 20% del reddito imponibile e ai titolari di reddito d'impresa nel limite del 10 per mille dei ricavi annui.

Il bonus è ripartito in tre quote annuali di pari importo.

Ai fini del riconoscimento del credito d’imposta, i contribuenti interessati devono avvalersi esclusivamente di uno dei seguenti sistemi di pagamento:

  • bonifico bancario;
  • bollettino postale;
  • carte di debito, carte di credito e prepagate;
  • assegni bancari circolari.

Sport bonus, aperta la seconda finestra 2019

I soggetti che vogliono beneficiare dell’agevolazione possono farne richiesta dal 15 ottobre al 14 novembre 2019, compilando l’apposito modulo e inviandolo esclusivamente tramite posta elettronica certificata all’indirizzo ufficiosport@pec.governo.it.

Le domande che sono già pervenute all'Ufficio non verranno prese in considerazione e, pertanto, dovranno essere riproposte necessariamente entro il termine indicato.

Una volta inoltrata la domanda, l’Ufficio per lo Sport invierà alla Pec del richiedente un numero di codice seriale identificativo e univoco.

A questo punto ci sono alcune scadenze da tenere a mente:

  • entro il 29 novembre verrà pubblicato sul sito istituzionale l’elenco delle persone fisiche, degli enti non commerciali e delle imprese che potranno effettuare l’erogazione liberale in denaro;
  • successivamente, entro il 9 dicembre, i soggetti che figurano nell'elenco potranno effettuare l’erogazione in denaro secondo le modalità indicate nel modulo della domanda;
  • i destinatari delle somme, entro dieci giorni dal ricevimento dell’erogazione e comunque non oltre il 19 dicembre, dichiarano, con apposito modulo, di aver ricevuto l’erogazione in denaro.

L’elenco dei soggetti a cui è riconosciuto il credito d’imposta, individuabili con il numero di codice seriale, verrà pubblicato dall’Ufficio per lo Sport sul proprio sito internet.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 5 giugno 2019 - Sport Bonus, aperta la prima delle due finestre – G. Lupoi