Superbonus 110%, faq dalle Entrate

Pubblicato il



Superbonus 110%, faq dalle Entrate

Sono disponibili sul sito delle Entrate nella pagina dedicata - Aree tematiche > Superbonus 110% - le Faq sul Superbonus 110%.

Ancora poche ma già utili, tra quelle fornite la faq su come deve avvenire il pagamento delle spese per l’esecuzione degli interventi (salvo l’importo del corrispettivo oggetto di sconto in fattura).

L’agenzia chiarisce che il pagamento deve essere effettuato mediante bonifico bancario o postale dal quale risulti:

  • la causale del versamento;
  • il codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  •  il numero di partita Iva, ovvero, il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato.

L'obbligo di effettuare il pagamento mediante bonifico non riguarda i soggetti esercenti attività d'impresa.

Su tali bonifici, le banche, Poste Italiane SPA nonché gli istituti di pagamento - autorizzati in base alle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 11 del 2010 e al decreto legislativo n. 385 del 1993 (TUB) a prestare servizi di pagamento - applicano, all'atto dell'accredito dei relativi pagamenti, la ritenuta d’acconto (attualmente nella misura dell’8 per cento) di cui all’articolo 25 del decreto-legge n.78 del 2010.

A tal fine possono essere utilizzati i bonifici predisposti dagli istituti di pagamento ai fini dell’ecobonus ovvero della detrazione prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (cfr. circolare 08/07/2020, 24/E, pag. 41).

Superbonus per le unità immobiliari locate o in comodato

Alla domanda se, in caso di unità immobiliari locate o in comodato, il conduttore/comodatario possa effettuare gli interventi anche se il proprietario intende fruire del Superbonus su altre due unità immobiliari, l’Agenzia risponde positivamente.

Una persona fisica che detiene l’unità immobiliare in base ad un contratto di locazione, anche finanziaria, o di comodato, regolarmente registrato, può fruire del Superbonus, nel rispetto di ogni altro requisito richiesto dalle norme agevolative, a prescindere dal fatto che il proprietario dell’immobile abbia o meno fruito del Superbonus per interventi effettuate su altre due unità immobiliari.

Allegati Anche in
  • edotto.com - Edicola dell'11 settembre 2020 - Superbonus, MEF su responsabilità per indebita fruizione - Moscioni