TAR: nuovo concorso per 40 referendari

TAR: nuovo concorso per 40 referendari

In Gazzetta Ufficiale è approdato un nuovo concorso per la copertura di 40 posti di referendario di Tribunale Amministrativo Regionale del ruolo della magistratura amministrativa.

Nella Gazzetta Ufficiale n. 72 del 10 settembre 2019, IV Serie Speciale, Concorsi ed Esami, è stato pubblicato il bando di un concorso, per titoli ed esami, a 40 posti di referendario di Tribunale Amministrativo Regionale del ruolo della magistratura amministrativa.

La procedura di selezione è stata indetta con decreto del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri del 12 agosto 2019.

Concorso magistratura amministrativa: chi può partecipare?

Per espressa previsione, possono partecipare al concorso:

  • i magistrati ordinari nominati a seguito di concorso per esame, con 18 mesi di tirocinio e una valutazione positiva di idoneità;
  • i magistrati contabili e della giustizia militare di qualifica equiparata;
  • gli avvocati dello Stato e i procuratori dello Stato alla seconda classe di stipendio;
  • i dipendenti dello Stato, muniti della laurea in giurisprudenza conseguita al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni, con qualifica dirigenziale o appartenenti alle posizioni funzionali per l'accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea, ivi compresi i militari appartenenti al ruolo ufficiali, con almeno cinque anni di anzianità di servizio;
  • il personale docente di ruolo delle università nelle materie giuridiche e i ricercatori con almeno cinque anni di servizio;
  • i dipendenti delle regioni, degli enti pubblici a carattere nazionale e degli enti locali, muniti della laurea in giurisprudenza conseguita al termine di un  corso  universitario  di  durata  non inferiore a quattro anni, assunti attraverso concorsi pubblici ed appartenenti alla qualifica dirigenziale o a quelle per l'accesso alle quali è richiesto il possesso della laurea, con almeno cinque anni di anzianità;
  • gli avvocati iscritti all'albo da otto anni;
  • i consiglieri regionali, provinciali e comunali, muniti della laurea in giurisprudenza, che abbiano esercitato le funzioni per almeno cinque anni o, comunque, per un intero mandato.

Modalità e termini per presentare domanda

Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere presentare entro e non oltre le ore 17,00 del sessantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale (ovvero entro il 9 novembre 2019).

L’inoltro delle istanze dovrà avvenire, a partire dall’11 settembre 2019, esclusivamente mediante l’utilizzo del Portale concorsi on line della Corte dei conti raggiungibile al seguente link: https://concorsionline.corteconti.it.

Al bando sono allegati un documento con i criteri di valutazione dei titoli e il modulo di domanda.

Allegati

DirittoFunzioni giudiziarieMagistratiDiritto Amministrativo