Tax credit edicole. Al via le istanze per il 2020

Pubblicato il

In questo articolo:


Tax credit edicole. Al via le istanze per il 2020

E' aperta la finestra temporale, per il 2020, per l’invio della domanda telematica per fruire del tax credit edicole.

Come indicato nella circolare esplicativa del 17 luglio 2020 del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria, l'accesso al credito 2020 è consentito se viene presentata domanda tra il 1° ed il 30 settembre 2020.

Tax credit edicole anno 2020

L'agevolazione è stata prevista dalla legge di Bilancio 2019 (articolo 1, commi da 806 a 809 L. n. 145/2018) e il Dpcm del 31 maggio 2019 ha fissato le disposizioni applicative. Successivamente la legge di Bilancio 2020 (n. 160/2019) e il DL n. 18/2020 hanno apportato alcune modifiche all'originario impianto agevolativo.

In particolare:

  • sono stati inseriti nuovi beneficiari;
  • è stato eliminato il riferimento all'unicità del punto vendita nel territorio comunale;
  • è stato aumentato l’importo massimo attribuibile a ciascun beneficiario;
  • sono state aggiunte altre spese agevolabili.

La norma prevede la concessione di un credito d'imposta a favore:

  • degli esercenti che operano esclusivamente nel settore della vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici;
  • degli esercenti attività commerciali di vendita di merci abilitati alla vendita di quotidiani o periodici anche se l' attività commerciale non rappresenta l’unico punto vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici nel comune di riferimento;
  • delle imprese di distribuzione della stampa che riforniscono giornali quotidiani e/o periodici a rivendite situate nei comuni con una popolazione inferiore a 5.000 abitanti e nei comuni con un solo punto vendita.

Per l’anno 2020, il credito di imposta è riconosciuto in base agli importi pagati per i locali in cui si esercita l’attività, nell’anno precedente a quello dell’istanza di accesso al credito di imposta, con riferimento all'Imu, alla Tasi, alla Cosap, alla Tari, all'Iva. Sono da aggiungere le spese per i servizi di fornitura di energia elettrica, le spese per i servizi telefonici e di collegamento a Internet, le spese per i servizi di consegna a domicilio delle copie di giornali.

Ogni beneficiario, con riferimento al 2020, può fruire di un credito pari a 4.000 euro.

Gli interessati, per accedere all'aiuto, sono tenuti a presentare apposita domanda, solo per via telematica e utilizzando il modello disponibile sul sito del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tra il 1° ed il 30 settembre 2020.

L'istanza deve essere inoltrata attraverso la procedura disponibile nell’area riservata del portale “impresainungiorno.gov.it”.

Il credito di imposta è utilizzabile solo in compensazione, con modello F24, indicando il codice tributo “6913”.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 19 dicembre 2020 - Tax credit edicole con codice tributo – Pichirallo