Voluntary. Cinque giorni in più per l'integrazione

Pubblicato il


Voluntary. Cinque giorni in più per l'integrazione

In caso di scarto della Pec della voluntary, l'invio potrà avvenire nei cinque giorni lavorativi successivi, allegando la ricevuta di mancata consegna. Lo comunica l'agenzia delle Entrate.

Per la scadenza del 30 dicembre potenziati i cassetti informatici di ricezione

Dato l'alto numero di messaggi di Pec - anche di grandi dimensioni - che stanno arrivando ai server dell'agenzia delle Entrate (soprattutto al Centro operativo di Pescara) a causa dell'invio di documenti integrativi della voluntary disclosure entro il 30 dicembre, l'amministrazione finanziaria informa che, in caso di scarto della trasmissione, é possibile effettuare l'invio nei cinque giorni lavorativi successivi, inoltrando anche la ricevuta che attesta la mancata consegna.

Per far fronte al massiccio invio dei dati della voluntary disclosure da parte dei professionisti - relazione accompagnatoria ed eventuale documentazione integrativa – le Entrate e Sogei hanno rafforzato il potenziamento dei processi di download delle caselle coinvolte nella procedura di ricezione. Inoltre tutte le caselle Pec coinvolte sono monitorate 24 ore su 24.

Links Anche in
  • eDotto.com – Edicola 1 dicembre 2015 - Voluntary disclosure. File scartati, ancora 5 giorni lavorativi – G. Lupoi