Voucher digitalizzazione Pmi. Elenco imprese assegnatarie

Voucher digitalizzazione Pmi. Elenco imprese assegnatarie

E’ disponibile l’elenco dei soggetti beneficiari del voucher digitalizzazione Pmi accompagnati dall’importo del Voucher prenotato.

Il MiSE, con decreto 1° giugno 2018, ha pubblicato l'elenco, per regione, delle imprese assegnatarie delle agevolazioni con l’indicazione dell’importo del Voucher prenotato.

Il nuovo elenco è stato definito dopo che, il 14 maggio 2018, il Ministero ha disposto l’integrazione della dotazione finanziaria dei voucher per la digitalizzazione erogando 242,5 milioni di euro, portando le risorse complessivamente stanziate per il bando a 342,5 milioni di euro.

Richiesta di erogazione dal 14 settembre e procedura

I soggetti assegnatari, dopo la realizzazione del progetto ed il pagamento a saldo di tutte le spese, potranno presentare la richiesta di erogazione del contributo dal 14 settembre 2018 al 13 dicembre 2018.

Le domande per l’ottenimento del Voucher devono essere presentate esclusivamente attraverso una apposita procedura informatica che sarà resa disponibile, sul sito MiSE a partire dal 14 settembre 2018, come stabilito dal decreto direttoriale 29 marzo 2018.

L’istanza deve essere corredata dalla seguente documentazione:

  • titoli di spesa recanti le specifiche diciture previste dalla normativa di attuazione;
  • estratti del conto corrente utilizzato per i pagamenti connessi alla realizzazione del progetto agevolato;
  • liberatorie sottoscritte dai fornitori dei beni e dei servizi acquisiti, predisposte sulla base dello schema di cui all’allegato n. 4 al decreto direttoriale 24 ottobre 2017;
  • resoconto sulla realizzazione del progetto, redatto secondo lo schema di cui di cui all’allegato n. 5 al decreto direttoriale 24 ottobre 2017.

Tempi di realizzazione del progetto

Il MiSE ricorda che il progetto di digitalizzazione dei processi aziendali e ammodernamento tecnologico deve avere una durata non superiore a 6 mesi (a decorrere dal 14 marzo 2018); deve quindi essere terminato entro il 14 settembre 2018.

Ulteriori allegati al decreto

Il decreto 1° giugno 2018 contiene anche:

  • l’allegato B dove sono riportate le imprese per le quali non vi è corrispondenza fra gli aiuti de minimis dichiarati in sede di domanda e quelli registrati nel Registro nazionale degli aiuti di Stato. Un successivo elenco sarà reso noto per comunicare l’elenco delle imprese per le quali le verifiche sull’ammontare dell’importo dell’agevolazione concedibile si sono concluse con esito positivo;
  • l’allegato C che contiene l’indicazione delle imprese per le quali la dichiarazione relativa al requisito di cui all’articolo 5, comma 1, lettera f), del decreto interministeriale 23/9/2014 (cosiddetto Deggendorf), rilasciata in sede di domanda, non trova corrispondenza con i dati registrati nel Registro nazionale degli aiuti di Stato. Per tali soggetti, dopo la dovuta procedura, si procede al rigetto definitivo delle domande di accesso all’agevolazione.

Il Voucher in breve

Un Voucher, di importo non superiore a 10 mila euro, viene riconosciuto alle micro, piccole e medie imprese per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l'efficienza aziendale;
  • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 15 maggio 2018 - Voucher digitalizzazione Pmi con nuove risorse – Pichirallo
AgevolazioniFisco
festival del lavoro