Aggiornamento 2019 dei coefficienti per il calcolo dell'usufrutto, delle rendite e dei vitalizi

Aggiornamento 2019 dei coefficienti per il calcolo dell'usufrutto, delle rendite e dei vitalizi

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 19 dicembre 2018, recante la tabella aggiornata dei coefficienti per il calcolo dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni, ai fini delle imposte di registro e sulle successioni e donazioni, è stato pubblicato sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 300 del 28 dicembre 2018.

Sono, dunque, stati aggiornati i coefficienti, da utilizzare a partire dal 2019, per il calcolo delle imposte dovute quando si acquista la nuda proprietà di un immobile, lasciando al venditore il diritto di usufrutto: in questo caso, l’imponibile è dato dalla differenza tra valore della piena proprietà e valore dell’usufrutto (art. 48, Dpr 131/1986).

Il Decreto ministeriale ha aggiornato i coefficienti per il calcolo dell'usufrutto in seguito alla variazione del tasso di interesse legale in vigore dal 1° gennaio 2019.

Lo stesso provvedimento, inoltre, ha fissato il multiplo da utilizzare nella determinazione della base imponibile per la costituzione di rendite e pensioni in 125,00 volte l’annualità.

Questi nuovi valori si applicano agli atti pubblici formati, agli atti giudiziari pubblicati o emanati, alle scritture private autenticate e a quelle non autenticate presentate per la registrazione, alle successioni aperte e alle donazioni fatte a partire dal primo giorno del nuovo anno.

Allegati

FiscoImmobili