Ambito esteso per la comunicazione tax credit energia 2022

Pubblicato il



Ambito esteso per la comunicazione tax credit energia 2022

Le modalità relative alla comunicazione dei crediti d’imposta maturati nel 2022 con riferimento all’acquisto di prodotti energetici si applicano anche al credito d’imposta a favore delle imprese esercenti attività agricola e della pesca.

Comunicazione per bonus energetici

Con provvedimento prot. 44905 del 16 febbraio 2023 l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello per comunicare l’ammontare dei crediti maturati nel 2022 a fronte di spese sostenute per l’acquisto di prodotti energetici, terzo trimestre 2022.

Ora, si rileva, occorre tenere conto di quanto previsto dall’articolo 15, comma 1-quinquies, del Dl n. 198/2022, convertito (Milleproroghe): lo stesso ha aggiunto il comma 1-quater all’articolo 7 del Dl n. 115/2022,  disponendo che la suddetta comunicazione debba essere inviata entro il 16 marzo 2023 anche con riferimento al credito spettante per l’acquisto di carburanti, da parte dei soggetti che esercitano attività agricola e della pesca, per il terzo trimestre 2022, a pena di decadenza dal diritto alla fruizione del credito residuo.

Credito per acquisto carburante imprese agricole e della pesca: estensione

Stante l’analogia tra le due previsioni, si è ritenuto di estendere le regole di cui al suddetto provvedimento 44905/2023 anche al credito d’imposta spettante per l’acquisto di carburanti, da parte dei soggetti che esercitano attività agricola e della pesca, per il III trimestre 2022.

Tale estensione è avvenuta per mano del provvedimento agenziale prot. 56785 del 1° marzo 2023 che ha anche approvato le nuove versioni del “Modello per la comunicazione dei crediti d’imposta maturati in relazione alle spese sostenute per l’acquisto di prodotti energetici” – a cui è stato modificato il quadro B - e delle istruzioni di compilazione, in sostituzione di quelle adottate con provvedimento del 16 febbraio scorso.

Come detto, il modello va inviato entro il 16 marzo 2023 utilizzando esclusivamente i canali telematici dell’Agenzia delle entrate, oppure il servizio web disponibile nell’area riservata del sito internet della medesima Agenzia.

NOTA BENE: Un discorso a parte va fatto per i soggetti situati nei comuni di Livigno e Campione d’Italia, non titolari di partita Iva che invieranno la comunicazione in parola all’indirizzo PEC cop.Cagliari@pce.agenziaentrate.it.

Il modello:

  • deve essere sottoscritto con firma digitale dal soggetto beneficiario dei crediti d’imposta o dal suo rappresentante,

in alternativa

  • può essere sottoscritto con firma autografa, scansionato e trasmesso al suddetto indirizzo PEC con la copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

ATTENZIONE: I modelli inviati tramite PEC riferiti a soggetti titolari di partita Iva saranno respinti.

Allegati