ANAC. Linee guida su affidamenti sotto soglia aggiornate al “correttivo appalti”

ANAC. Linee guida su affidamenti sotto soglia aggiornate al “correttivo appalti”

L’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha provveduto ad approvare le Linee Guida n. 4, attuative del Decreto legislativo n. 50/2016, recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici”, aggiornandole al Decreto Legislativo n. 56/2017.

La Linee guida in oggetto erano state approvate dal Consiglio dell’Autorità con delibera n. 1097/2016, ed ora sono state aggiornate con delibera n. 206 del 1 marzo 2018.

Le stesse sono redatte alla luce dell’articolo 36, comma 7, del “Codice dei contratti pubblici”, ai sensi del quale è affidata all’ANAC la definizione delle modalità di dettaglio per supportare le stazioni appaltanti nelle attività relative ai contratti di importo inferiore alla soglia di rilevanza europea e migliorare la qualità delle procedure, delle indagini di mercato nonché la formazione e gestione degli elenchi degli operatori economici.

Rotazione degli inviti e verifiche sull'affidatario

Con la modifica introdotta dal Decreto legislativo n. 56/2017, cosiddetto “correttivo”, l’ANAC è stata chiamata anche a indicare specifiche “modalità di rotazione degli inviti e degli affidamenti” e di attuazione delle verifiche sull’affidatario scelto senza gara, nonché ad effettuare degli inviti in caso di esclusione automatica delle offerte anormalmente basse.

Le Linee guida così aggiornate, entreranno in vigore quindici giorni dopo la loro pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

 

Allegati

DirittoDiritto Amministrativo