Bando ISI Agricoltura 2016 Conferenza stampa

Pubblicato il


Bando ISI Agricoltura 2016 Conferenza stampa

Il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, e il Commissario Straordinario Inail, Massimo De Felice, hanno presentato il bando ISI Agricoltura 2016.

Viene finanziato per la prima volta l'incremento delle condizioni di sicurezza del comparto agricolo.

A disposizione delle micro e piccole aziende del settore agricolo 45 milioni di euro, a fondo perduto.

L'importo totale - 20 milioni messi dal Ministero del Lavoro e 25 dall'Inail - sarà distribuito in budget regionali e provinciali e ripartito in due assi d'intervento: il primo, da cinque milioni di euro, riservato ai giovani agricoltori, anche organizzati in forma societaria; il secondo, da 40 milioni, destinato alla generalità delle imprese agricole.

Sarà reso strutturale dal 2017.

Investimenti

Il 23 novembre 2016 il Ministero del Lavoro dà notizia della conferenza stampa e spiega che gli investimenti interessati sono: l'acquisto, o il noleggio con patto d'acquisto, di trattori agricoli o forestali o di macchine agricole o forestali caratterizzati da soluzioni innovative per l'abbattimento delle emissioni inquinanti, la riduzione del rischio rumore e il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende, nel rispetto del Regolamento 702/2014 della Commissione Europea.

Contributi in conto capitale

Per ogni progetto il finanziamento andrà da un minimo di mille e un massimo di 60mila euro.

I contributi, in conto capitale, potranno coprire:

  • il 50% delle spese ammissibili sostenute e documentate dalle imprese agricole dei giovani;
  • il 40% di quelle sostenute e documentate da tutte le altre aziende.

Erogazione

Il finanziamento sarà erogato a conclusione del progetto, anche se in caso di contributi superiori a 30mila euro sarà possibile chiedere un anticipo di metà dell’importo.

Le scadenze

Entro il 20 gennaio 2017 le imprese possono inserire il progetto sul portale dell’Inail: dal 10 novembre 2016 e fino alle ore 18:00 del 20 gennaio 2017 è disponibile, nella sezione “Accedi ai servizi online”, la procedura informatica per l’inserimento dei progetti.

Si ricorda che attraverso la procedura le imprese registrate potranno:

  • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;

  • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;

  • salvare la domanda inserita;

  • concludere la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.

Solo le imprese che avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità e salvato definitivamente la propria domanda potranno, dal 1° febbraio 2017, accedere all’interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo, da usare per inviare la domanda di ammissione nel click day (non ancora fissato, sarà reso noto dal 30 marzo 2017).

Allegati Anche in
  • eDotto.com - Edicola del 9 novembre 2016 - Bando Isi agricoltura 2016 Inserimento online del progetto - Schiavone