Co.co.co. e collaborazioni sportive

Co.co.co. e collaborazioni sportive

Ai sensi dell’art. 2, comma 2, lett. d), D.Lgs. n. 81/2015, sono escluse dalla presunzione di subordinazione le collaborazioni rese a fini istituzionali in favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I., come individuati e disciplinati dall'articolo 90 della Legge 27 dicembre 2002, n. 289.

Alla luce di quanto sopra, a seguito di richiesta avanzata dal CONI e dall’ANCL, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la risposta all’interpello n. 6 del 27 gennaio 2016, ha chiarito che l’esclusione in questione si riferisce anche alle collaborazioni sportive rese in favore del CONI, delle Federazioni Sportive Nazionali, delle discipline associate e degli Enti di promozione sportiva riconosciuti dallo stesso CONI.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 26 novembre 2015 - Sgravio contributi anche per i co.co.co. stabilizzati – Redazione eDotto
LavoroRiforma del lavoro