Coronavirus. Saldo Iva. Fondo garanzia Pmi, piattaforma pronta

Coronavirus. Saldo Iva. Fondo garanzia Pmi, piattaforma pronta

Chiamata alla cassa per la scadenza del saldo Iva (periodo d’imposta 2019), rinviata al 16 aprile 2020 senza sanzioni e interessi dalla mini proroga al 20 marzo 2020 dovuta all’emergenza Coronavirus.

Si ricorda che, per la rimessione in termini, sono considerati tempestivi i versamenti effettuati entro il 16 aprile 2020.

Dunque, per chi non beneficia della sospensione lunga (ex artt. 61 e 62 del decreto Cura Italia) la proroga per l’appuntamento dello scorso 16 marzo è terminata.

Coronavirus. Piattaforma finanziamenti da 25mila euro: lo stato dell'arte

Intanto, dalla riunione tra ministeri, Abi, Mcc, Banca d’Italia e Sace, è emerso che le domande per le garanzie sui finanziamenti da 25mila euro (ex decreto Liquidità) potranno partire da domani 17 aprile 2020, con la piattaforma del Fondo di garanzia per le Pmi adeguata per ricevere le domande da parte delle banche.

Mancano all’appello le date sull’operatività della piattaforma per le garanzie fornite da Sace che permetterà alle banche di inviare le richieste di garanzie sui finanziamenti.

La fase dell’accoglimento delle domande fa slittare le erogazioni forse alla prossima settimana.

L’accesso al Fondo di Garanzia per le Pmi è al centro del webinar “Cura Italia e DL Liquidità” di venerdì 17 aprile 2020 sul sito Illavorocontinua.it. Può partecipare chiunque si registri.

Coronavirus. Decreto Aprile

Nell’ultima settimana di aprile vedrà la luce il decreto Aprile, che probabilmente conterrà un’importante misura per garantire la liquidità alle imprese. Il Governo tenterà di alzare il tetto per la compensazione orizzontale dei crediti d’imposta, con l’aumento ad un milione di euro dai 700mila attuali.

Allegati

Anche in

  • edotto.com - Edicola del 15 aprile 2020 - Dl Liquidità. C’è il modulo per i prestiti. Ok dalla CE - Pichirallo
FiscoEconomia e FinanzaImpreseFinanziamenti e Agevolazioni