Dl Rilancio. Pacchetto automotive

Pubblicato il


Dl Rilancio. Pacchetto automotive

Incentivi per il rilancio dell’automotive dal 1° agosto al 31 dicembre 2020, bonus a auto diesel e a benzina Euro 6. Le regole arriveranno da MiSE e agenzia Entrate.

Il dl Rilancio aiuterà concessionari e case automobilistiche a mettere in strada i veicoli con motori tradizionali Euro 6 rimasti invenduti durante il lockdown.

Il bonus introdotto con la legge 145/2018 - 1.500 euro per auto ibride con prezzo di listino inferiore a 50mila euro senza rottamazione e 6mila euro per le auto elettriche con rottamazione di un’auto Euro 4 o inferiore - è incrementato dal 1° agosto di 1.000 euro senza rottamazione e 2mila euro con rottamazione.

Il Dl Rilancio apre, con emendamenti, ai veicoli tradizionali con emissioni comprese tra 61 e 110 g/km (auto ibride anche medio-piccole e diesel). È previsto un bonus di 750 euro senza rottamazione e di 1.500 con rottamazione:

  1. se il veicolo costa meno di 40mila euro al netto dell’Iva;
  2. se c’è uno sconto di mille (per il bonus di 750 euro) e 2mila euro (per il bonus di 1.500 euro) da parte del venditore.

Gli altri incentivi:

  • al privato che acquista un veicolo usato green (elettrica o ibrida plug-in), con rottamazione di un’auto tra Euro 0 ed Euro 3, spetta uno sconto del 40% sugli “oneri fiscali sul trasferimento di proprietà”;
  • rottamando due autoveicoli arriveranno ulteriori 750 euro, utilizzabili sull’auto acquistata o come credito d’imposta entro tre annualità su monopattini elettrici, bici elettriche e non, abbonamenti al trasporto pubblico o ai servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile.
  • il bonus moto perde il vincolo della rottamazione ed è incrementato al 40% del prezzo di acquisto, con tetto a 4.000 euro, se si rottama un veicolo Euro 0, 1, 2 o 3.
Allegati Anche in
  • edotto.com - Edicola del 7 luglio 2020 - Pnr. Linee guida targate Gualtieri - A. Lupoi