Dl Rilancio. Più imprese con il bonus affitti

Pubblicato il


Dl Rilancio. Più imprese con il bonus affitti

La commissione Bilancio della Camera ha approvato altri emendamenti al Dl Rilancio, atteso in Aula probabilmente blindato con la fiducia.

Spiccano due modifiche al credito d’imposta sugli affitti delle attività produttive:

  • allargamento del credito d’imposta agli affitti delle attività avviate nel 2019 senza vincolo della diminuzione di fatturato o corrispettivi del 50%;
  • ammissione al credito anche delle imprese del commercio al dettaglio con ricavi superiori ai 5 milioni di euro (in misura del 20% sulle locazioni e del 10% sull'affitto d'azienda).

Dl Rilancio. Gli altri emendamenti

Il bonus per i veicoli elettrici o ibridi nuovi, acquisto o leasing, è pari al 30% del costo fino a un massimo di 3 mila euro e passa al 40% fino a 4mila euro se si rottama un veicolo di categoria euro O, 1 , 2 o 3.

Arriveranno indennizzi a fondo perduto per le imprese dei settori: ricreativo e dell’intrattenimento, dell’organizzazione di feste e matrimoni; del tessile, della moda e degli accessori a livello nazionale.

Sono ammesse alle misure di rafforzamento patrimoniale e relativi crediti d’imposta previsti dall’articolo 26 del decreto, le aziende in concordato preventivo di continuità con omologa già emessa, che si trovano in una condizione di regolarità contributiva e fiscale attraverso piani di rientro.

In ultimo, per l’utilizzo del fondo “Patrimonio Destinato” di CDP - Cassa Depositi e Prestiti - è introdotto il vincolo alle priorità di politica industriale definite nel Piano Nazionale delle Riforme (PNR).

Allegati Anche in
  • edotto.com - Edicola del 26 giugno 2020 - Dl Rilancio. Ecobonus 110% per la seconda casa - G. Lupoi