Droga, si amplia l’uso personale

Pubblicato il



La recente pronuncia della Corte di Cassazione (sent. n. 17899, depositata lo scorso 5 maggio), in materia di uso di droghe non esclusivamente personale, ha limitato la configurabilità del reato.

Secondo i giudici della Consulta, infatti, i criteri indicati dalla Legge Fini-Giovanardi (L. n. 49/2006) – “quantità”, “modalità di presentazione” e “altre circostanze dell’azione” – devono essere intesi come criteri probatori e vanno considerati in maniera connessa tra loro. L’aver superato il limite tabellare, dunque, non comporta di per sé l’illeicità della condotta.
Allegati