Flussi 2016, no comunicazione obbligatoria

Pubblicato il


Flussi 2016, no comunicazione obbligatoria

L’INPS, con messaggio n. 1149 del 14 marzo 2016, ha fornito indicazioni sulla programmazione transitoria dei flussi d'ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio dello Stato, per l'anno 2016.

A seguito della pubblicazione del D.M. 14 dicembre 2015 è stata prevista una quota di ingressi per 17.850 per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo.

Modalità di presentazione delle istanze e modulistica

Con la circolare congiunta del 29 gennaio 2016 del Ministero del Lavoro e del Ministero dell’Interno sono state emanate le disposizioni relative alla modalità di inoltro delle istanze.

Più nello specifico - ricorda la circolare INPS - le domande di nulla osta possono essere presentate, esclusivamente per via telematica (tramite il sito internet www.interno.it<http://www.interno.it/>):

  1. per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo dalle ore 9.00 del 10 febbraio 2016 e sino alle ore 24.00 del 31 dicembre 2016;
  2. per lavoro stagionale dalle ore 09:00 del 17 febbraio 2016 e sino alle ore 24.00 del 31 dicembre 2016.

Sottoscrizione del contratto di soggiorno

In conclusione, viene chiarito che, al fine di semplificare la procedura e di contrastare il fenomeno dell’ingresso regolare dei lavoratori extraUE a cui non segue l’effettiva instaurazione di un rapporto di lavoro, la sottoscrizione del contratto di soggiorno presso lo Sportello Unico (S.U.I.), in linea con quanto previsto dalla procedura di emersione (ex art. 5 D.Lgs. n. 109 del 16 luglio 2012,), assolve anche agli obblighi, da parte del datore di lavoro, della Comunicazione Obbligatoria, di cui all’art. 9, comma 2, D.L. n. 510 dell’1 ottobre 1996, convertito con modificazioni nella Legge n. 608 del 28 novembre 1996.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 9 marzo 2016 - Distribuite le quote extraUE – Schiavone