Fondo Nuove Competenze 2021, saldo in MyANPAL

Pubblicato il


Fondo Nuove Competenze 2021, saldo in MyANPAL

L'ANPAL, con nota del 16 aprile 2021, ha reso noto che è disponibile una nuova funzionalità all’interno del portale MyANPAL per la gestione del Fondo Nuove Competenze.

La funzionalità consente alle aziende che hanno presentato le domande di contributo relative al Fondo Nuove Competenze di trasmettere  la richiesta di saldo tramite lo stesso applicativo disponibile all’indirizzo 'myanpal.anpal.gov.it/myanpal/'.

L’applicativo, che dal 18 gennaio 2021 ha sostituito la vecchia procedura tramite PEC, è raggiungibile anche dalla home page del sito istituzionale di ANPAL (anpal.gov.it). Per accedervi è necessario essere dotati di identità SPID o della Carta Nazionale dei Servizi  (CNS ) o della Carta di Identità Elettronica (CIE).

Le domande possono essere presentate per singola azienda o cumulativamente dal legale rappresentante, o da un suo delegato, per le società capogruppo o per il Fondo Paritetico Interprofessionale.

Percorsi formativi

Il datore di lavoro la cui domanda di contributo (da presentare entro e non oltre il 30 giugno 2021) è stata approvata dall'ANPAL deve avviare i percorsi formativi finalizzati all'acquisizione di nuove o maggiori competenze da parte del proprio personale.

Gli interventi formativi possono coinvolgere potenzialmente tutti i dipendenti dell'impresa nonchè i lavoratori in somministrazione, a prescindere dall’inquadramento contrattuale e nel limite massimo di 250 ore per ogni lavoratore.

Costi rimborsabili

Sono rimborsabili dal FNC solo le ore destinate alla frequenza di percorsi formativi con esclusione quindi dei costi sopportati dall'impresa per realizzare l'attività di formazione (docenti, tutor, aule, ecc.).

Richiesta di anticipazione e di saldo

Il rimborso al datore di lavoro, dopo esser stato quantificato e autorizzato dall'ANPAL, è erogato dall'INPS in due tranche: la prima, del 70%,  a titolo di anticipazione; la seconda, del restante 30%, a titolo di saldo.

La richiesta del saldo può essere presentata nei 40 giorni dopo la conclusione dei percorsi di sviluppo delle competenze e presentando specifica domanda.

Richiesta di saldo: nuovo applicativo

L'impresa richiedente deve entrare nel menù “Richiesta saldo” dove vedrà le istanze approvate.

Accanto al codice e allo stato dell’istanza è presente un alert che indica la data entro la quale va inoltrata la richiesta di saldo.

L'ANPAL fa presente che per determinare questa data è stato fissato un tempo dalla data di approvazione diverso a seconda della tipologia di istanza:

  • 120 giorni, in caso di istanza presentata dalla singola azienda o dalla Capogruppo;
  • 150 giorni, in caso di istanza presentata dai Fondi Interprofessionali.

Richiesta di saldo: inserimento dei dati

Attivando l’icona nella maschera “Dettaglio Richiesta Istanza” viene mostrata la pagina “Dati quantitativi saldo” che ripresenta i dati quantitativi inseriti nella richiesta iniziale.

A questo punto si possono presentare due situazioni:

  1. Se i dati a preventivo sono confermati, l’utente non deve far nulla;
  2. Se invece, a conclusione dei percorsi di sviluppo delle competenze, il numero dei lavoratori e/o delle ore dovesse risultare inferiore a quanto dichiarato oppure se sono intervenute altre differenze (ad esempio hanno partecipato ai corsi dei lavoratori appartenenti a diversi livelli contrattuali rispetto a quelli dichiarati inizialmente) l’impresa dovrà indicare i nuovi dati quantitativi modificando e/o cancellando quelli preesistenti oppure aggiungendo i valori per una nuova tipologia di contratto.

Al termine delle operazioni, vanno obbligatoriamente allegati i seguenti documenti:

  • l’elenco dei lavoratori coinvolti, con l’indicazione per ognuno di questi del livello contrattuale e del numero di ore dell’orario di lavoro effettivamente ridotte;
  • le informazioni sui lavoratori partecipanti (con il template disponibile nella sezione modulistica di ANPAL);
  • le attestazioni/certificazioni delle competenze acquisite dai singoli lavoratori e rilasciati in esito ai percorsi di sviluppo e dei servizi di individuazione o validazione delle competenze (con il template disponibile nella sezione modulistica di ANPAL).

Richiesta di saldo: anomalie o incongruenze

Le eventuali anomalie o incongruenze rilevate dall'ANPAL nella gestione della richiesta di saldo possono essere regolarizzate entrando nel menù “Integrazione istanza” e selezionando il bottone “Vai al dettaglio” relativamente alla richiesta da integrare.