In vigore il contratto a tutele crescenti e i nuovi ammortizzatori sociali

Nella Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo 2015, sono stati pubblicati:

- il D.Lgs. n. 22 del 4 marzo 2015, inerente Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183;

- il D.Lgs. n. 23 del 4 marzo 2015, inerente Disposizioni in materia di contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, in attuazione della legge 10 dicembre 2014, n. 183.

Le norme sono in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione e, quindi, ai lavoratori assunti a tempo indeterminato dal 7 marzo 2015 si applicherà la nuova normativa del contratto a tutele crescenti, mentre per la NASpI occorrerà attendere l’1 maggio 2015.

Si ricorda che le nuove norme sui licenziamenti si applicheranno anche ai lavoratori già assunti, nel caso in cui l’azienda, a seguito di assunzioni a tempo indeterminato avvenute dal 7 marzo 2015, integri il requisito occupazionale di cui all’articolo 18, commi 8 e 9, Legge n. 300 del 20 maggio 1970.

Allegati

Links

Anche in

  • Il Sole 24 Ore del 7 marzo 2015, p. 2/3 - Jobs act oggi al via: ecco come si lavorerà a «tutele crescenti» - Pogliotti, Tucci
  • Il Sole 24 Ore - 8 marzo 2015, p. 5 - L’accordo allargato è in parte esentasse - Tucci
  • Il Sole 24 Ore del 7 marzo 2015, p. 3 - L’Abi rassicura sui mutui: nessun contratto di serie B - Pogliotti
  • Il Sole 24 Ore, p. 3 - Superminimi e benefit traino della mobilità - Cherchi
  • Il Sole 24 Ore, p. 2 - Più strade per conciliare - Barbieri
  • ItaliaOggi del 7 marzo 2015, p. 26 - Da oggi le tutele crescenti
  • Il Sole 24 Ore - 8 marzo 2015, p. 5 - Nuove assunzioni con doppio vantaggio - Falasca
  • Il Sole 24 Ore del 7 marzo 2015, p. 2 - Per chi perde il posto arriva la «Naspi» - Cannioto, Maccarone
PrevidenzaLavoroLavoro subordinato
festival del lavoro