Inail, rivalutati gli importi 2022 per danno biologico

Pubblicato il

In questo articolo:



Inail, rivalutati gli importi 2022 per danno biologico

Rivalutati gli importi per gli indennizzi del danno biologico causato da infortunio sul lavoro o malattia professionale, per l’anno 2022: lo rende noto l’Inail con la circolare 15 settembre 2022, n. 35.

Gli importi delle prestazioni economiche a titolo di indennizzo per danno biologico erogati dall’Istituto assicurativo sono rivalutati con decorrenza dal 1° luglio di ciascun anno con apposito decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, su proposta del Presidente dell'Inail, sulla base della variazione dell'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Sulla base della delibera del Consiglio di amministrazione dell’INAIL del 10 maggio 2022, n. 86, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con decreto ministeriale, 2 agosto 2022, n. 143, ha disposto la rivalutazione annuale degli importi a titolo di indennizzo nella misura pari a 1,9%.

Applicazione

La rivalutazione degli importi degli indennizzi del danno biologico si applicano sui ratei di rendita maturati e gli indennizzi in capitale liquidati dal 1° luglio 2022. In particolare:

  • per i ratei di rendita maturati a decorrere dal 1° luglio 2022, l’incremento si applica agli importi relativi alla quota che ristora il danno biologico in aggiunta agli incrementi relativi alle precedenti rivalutazioni.Gli importi verranno erogati con il rateo di rendita del mese di novembre 2022;
  • per gli indennizzi in capitale, l’incremento dovuto a titolo di rivalutazione si applica agli importi erogati a seguito di provvedimenti emanati a decorrere dal 1° luglio 2022, tenuto conto che, il valore capitale corrisposto è riferito alla tabella del danno biologico in relazione alla data dell’evento lesivo.

Nei casi di revisione e di aggravamento, la rivalutazione si applica solo ai maggiori importi eventualmente liquidati a far data dal 1° luglio 2022.

Nell’eventualità che ci siano accertamenti provvisori dei postumi, effettuati a decorrere dal 1° luglio 2022, la rivalutazione sarà corrisposta a seguito di accertamento definitivo degli stessi.

Gli importi rivalutati saranno liquidati d’ufficio, con le consuete modalità di pagamento e con l’invio agli interessati di apposito provvedimento di liquidazione della Sede di competenza.

 

Allegati