Indipendenza, valutare ogni caso

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha trasmesso alla Consob e inviato tramite lettera circolare ai presidenti degli Ordini territoriali della categoria le considerazioni, approvate nella seduta del 5 marzo scorso, in merito al documento di consultazione diramato dalla Consob lo scorso 13 febbraio. Nel documento Consob si individuano quattro ipotesi generali di incompatibilità per la nomina a componente degli organi di controllo delle emittenti: incarichi a entità collettiva, affidamento esclusivo al singolo associato che condivide le spese, all’associato che partecipa alla suddivisione di utili e al rapporto gerarchico tra amministratore e membro dell’organo di controllo. Il Cndcec in proposito obietta che l’incompatibilità del ruolo di sindaco delle quotate va dimostrata nella sostanza accertando nel concreto che quel rapporto compromette effettivamente l’indipendenza del professionista. Non si ritengono sufficienti i criteri di indagine basati su indici presuntivi dei rapporti di natura professionale o patrimoniale incompatibili con la carica, ma bisogna verificare in concreto caso per caso.

Allegati

Anche in

  • ItaliaOggi, p. 36 – Sindaci, va provata l’incompatibilità – De Angelis
Società per azioniSocietà di capitaliDiritto SocietarioDirittoCommercialisti ed esperti contabiliProfessionisti