Isa. Fnc/Cndcec sugli ultimi chiarimenti dell’Agenzia

Pubblicato il


Isa. Fnc/Cndcec sugli ultimi chiarimenti dell’Agenzia

La Fondazione Nazionale Commercialisti del Cndcec ha reso disponibile il documento di ricerca “Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale (ISA): ultimi chiarimenti”, del 20 settembre 2019.

Il documento fornisce una panoramica degli aspetti principali della disciplina per il periodo d'imposta 2018, alla luce dei più recenti interventi di prassi resi dall'Agenzia delle entrate con le circolari n. 17/E del 2 agosto 2019 e n. 20/E del 9 settembre 2019.

Isa. Il documento Fnc/Cndcec

Dopo la premessa, in cui si fornisce un quadro degli interventi normativi susseguitisi nel tempo, il documento suddivide la trattazione in 6 capitoli: Ambito applicativo; Ambito soggettivo; Gli indicatori di affidabilità e di anomalia; Rilevanza degli ISA ai fini dei controlli; Regime premiale; Profili sanzionatori.

Nel capitolo sui profili sanzionatori, si avvisa che nei casi di omissione della comunicazione, l’Agenzia può altresì procedere, previo contraddittorio, all’accertamento induttivo dei redditi, dell’Irap e dell’Iva.

Interessante è la tabella che riporta in sintesi le descrizioni relative agli indicatori di anomalia più significativi desumibili dalla circolare 20/E/2019 e dalle note tecniche e metodologiche degli Isa.

È fornita anche la tabella relativa agli indicatori di affidabilità.

Il punteggio finale, ossia l’indicatore di affidabilità fiscale, si spiega, è determinato in base alla media degli indicatori elementari di affidabilità e di anomalia.

La media è aritmetica, ma gli indicatori di affidabilità si applicano sempre; mentre, gli indicatori di anomalia rilevano esclusivamente nel caso in cui la situazione del contribuente presenti delle anomalie.

Il documento ricorda che l’Agenzia terrà conto del valore pari o inferiore a sei e che i valori tra 6 e 7,99 non comportano, di per sé (ossia sulla base degli elementi di rischio insiti nella valutazione di affidabilità fiscale operata dagli Isa) l’attivazione dell’attività di controllo.

Isa. Fnc/Cndcec su correzione delle anomalie

Sul software “Procedura di controllo degli Indici sintetici di affidabilità allegati ai modelli Redditi 2019”, che informa il contribuente di eventuali anomalie o incongruenze nei dati attraverso le indicazioni fornite dalle specifiche tecniche de “Il Tuo Isa 2019” e dai controlli telematici, si precisa che: il punteggio di affidabilità reso dal software può essere modificato e migliorato correggendo le eventuali anomalie evidenziate dagli specifici indicatori elementari.

Per taluni indicatori, l’anomalia evidenzia un errore di compilazione: fino a quando l’errore non viene corretto l’anomalia permane.

Altri indicatori rendono un risultato che riduce il punteggio complessivo di affidabilità in presenza di situazioni che rilevano come anomalie; occorre agire sulle singole variabili che compongono l’indicatore per rimuovere l’anomalia, tenendo conto che alcuni indicatori sono sensibili alla dichiarazione di ulteriori ricavi e compensi, mentre altri indicatori non considerano i ricavi o compensi nelle funzioni di calcolo.

Si può procedere alla correzione anche dichiarando ulteriori componenti positivi non risultanti dalle dichiarazioni contabili.

Alcuni indicatori elementari non risultano sensibili ad eventuali ulteriori componenti positivi che il contribuente vorrà indicare. Alcuni indicatori elementari, infatti, hanno la finalità di evidenziare al contribuente errori di compilazione o anomalie economicheallo scopo di favorirne la correzione. Per individuare indicatori elementari per i quali è possibile migliorare il punteggio occorre fare riferimento alle note tecniche e metodologiche dei singoli Isa o al software “Il Tuo Isa 2019”.

Allegati Anche in
  • edotto.com - Edicola del 20 settembre 2019 - Isa. Sciopero commercialisti. Dai sindacati le comunicazioni da inviare - G. Lupoi