Liste provvisorie 5 per mille

Pubblicato il

In questo articolo:


Liste provvisorie 5 per mille

Sono disponibili, sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate sezione “Documentazione - 5 per mille - 5 per mille anno finanziario 2016”, le liste provvisorie degli aspiranti alla ripartizione dei fondi del 5 per mille.

L'amministrazione fiscale rende noto che, nel 2016, le richieste dei potenziali beneficiari hanno raggiunto quota 50.239, con un aumento di 300 iscritti in più rispetto al 2015.

Il comunicato stampa del 13 maggio 2016, dell'Agenzia delle Entrate, spiega che gli elenchi dei richiedenti, consultabili online, si riferiscono a quattro categorie: enti del volontariato, della ricerca scientifica e dell’Università, quella sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche. Ma i contribuenti possono destinare il 5 per mille anche alle attività sociali svolte dal proprio Comune di residenza oppure al finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.

Il motore di ricerca, situato all'interno dell'apposita sezione, consente di individuare i singoli iscritti in base alla denominazione o al codice fiscale o alla provincia.

Anche per quanto riguarda il 2016, emerge che il più alto numero di iscritti proviene dal settore del volontariato, con 41.087 richieste. A seguire si trovano le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni, con un aumento degli aspiranti beneficiari: 8.636 nel 2016 contro gli 8.094 del 2015. Gli enti della ricerca scientifica e dell’università sono 408, 108 quelli che si occupano della ricerca sanitaria.

Altre date

Il comunicato stampa del 13 maggio 2016 rammenta che gli elenchi pubblicati sono provvisori. Fino al 20 maggio gli enti di volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche possono richiedere all’agenzia delle Entrate la correzione di eventuali errori di iscrizione riscontrati negli elenchi.

Gli elenchi aggiornati saranno pubblicati il 25 maggio.

Il 30 giugno è il termine entro cui gli enti di volontariato e le Asd devono trasmettere, alla Dr dell’Agenzia delle Entrate e all’ufficio del Coni competenti per territorio, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà sottoscritta dal legale rappresentante, che attesti il possesso dei requisiti per l’iscrizione negli elenchi.

Invece, occorre ricordare che il 30 settembre è la data utile per effettuare la regolarizzazione della domanda di iscrizione o eventuali integrazioni documentali.

Links Anche in
  • eDotto.com – Edicola 1 aprile 2016 - Iscrizioni Cinque per mille – Pichirallo