Minimali di retribuzione 2006 in aumento dell’1,7 per cento

L’Inps con la circolare numero 18, dell’8 febbraio aggiornato per l’anno in corso sia i limiti minimi di retribuzione giornaliera per il calcolo delle contribuzioni previdenziali sia gli importi totali settimanali dei contributi fissi dovuti per gli apprendisti. Con decorrenza 1° gennaio 2006, i minimali di retribuzione giornaliera, che si rivalutano ogni anno, sono ottenuti prendendo come base il minimale in vigore nel 2005, rivalutato con l’applicazione dell’aumento dell’indice medio del costo della vita calcolato dall’ISTAT in misura pari all’1,7%. Tali limiti vanno ragguagliati al superminimo, pari a 40,62 euro per il 2006, se di importo inferiore. Per quanto riguarda il contributo apprendisti, i nuovi importi totali settimanali sono stati fissati a 2,89 euro con esclusione della quota Inail e a 2,98 euro, comprensivo della quota Inail.

Allegati

Contributi di lavoro dipendentePrevidenzaLavoro