07 settembre 2012

Negli appalti pubblici anche il procuratore generale deve rendere la dichiarazione di onorabilità

Gli ispettori della DTL nel corso dell’anno 2012 sottopongono ad una verifica ispettiva Alfa S.r.l., aggiudicataria della gara d’appalto di servizi bandita dall’Ente Pubblico Omega. Dagli atti di gara risulta che Tizio, legale rappresentante di Alfa S.r.l., ha presentato la dichiarazione sostitutiva di notorietà, con la quale ha certificato che tutti i soggetti titolari del potere di rappresentanza della società, così come iscritti in visura camerale, sono immuni da pregiudizi penali. Nel corso della verifica ispettiva i lavoratori dichiarano agli ispettori che il proprio datore di lavoro è Sempronio. Quest’ultimo risulta titolare di procura speciale conferita nel 2010 da Alfa S.r.l. Tale procura tuttavia non risulta iscritta nel registro delle imprese e conferisce a Sempronio ampi poteri di gestione e di rappresentanza della società. Gli ispettori verificano che Sempronio risulta essere un pregiudicato penale. Quali sono le conseguenze a cui possono andare incontro Tizio e Alfa S.r.l.?
Contenuto riservato! Accedi o registrati gratuitamente.