Nuova Sabatini. 320 milioni di euro da sfruttare

Pubblicato il


Nuova Sabatini. 320 milioni di euro da sfruttare

Sono ancora utilizzabili dalle imprese oltre 320 milioni di euro dell’agevolazione “Nuova Sabatini, la misura prevista dal MiSE per facilitare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese.

Lo rende noto il Ministero con nota del 4 aprile 2018.

Gli interessati, quindi, possono ottenere agevolazioni per gli investimenti effettuati per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Settori esclusi dall’aiuto

I settori produttivi esclusi sono quelli attinenti attività finanziarie e assicurative ed attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione.

Caratteristiche delle agevolazioni

I finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese per sostenere gli investimenti previsti dalla misura sono concessi da banche e intermediari finanziari, aderenti all’Addendum alla convenzione tra il Ministero dello sviluppo economico, l’Associazione Bancaria Italiana e Cassa depositi e prestiti S.p.A.. Si deve aggiungere un contributo da parte del MiSE rapportato agli interessi sui predetti finanziamenti.

L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing).

Si specifica che il finanziamento, che può essere assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% del suo ammontare, deve essere:

  • di durata non superiore a 5 anni;
  • di importo compreso tra 20.000 euro e 2 milioni di euro;
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili.

Per conoscere le caratteristiche dei beni che possono rientrare nell’agevolazione, occorre fare riferimento alle linee guida tecniche presenti nella parte terza della Circolare Mise/Agenzia delle Entrate del 30 marzo 2017, n. 4.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 2 agosto 2017 - Nuova Sabatini Interconnessione e integrazione obbligatoria per il contributo – Moscioni